• Tempo di lettura:2Minuti

Il Bayern ha deciso: Victor Osimhen è il candidato numero uno per sostituire il partente Robert Lewandowski. Un prestigio più unico che raro per il nigeriano, che potrebbe diventare l’erede del centravanti più forte al mondo (insieme a Benzema), almeno di questi tempi. Nonostante il malumore del polacco, il quale ha espresso chiaramente la sua volontà di lasciare la Germania per sposare la causa del Barcellona, il club bavarese sta tirando troppo la corda, non dando particolari segnali di cessione. Il DS Salihamidzic teme che i Blaugrana possano fallire, visto il grosso debito a cui deve far fronte.

Per questo motivo, il pagamento a rate che chiedeva il Barcellona è stato al momento respinto. Servono 40 milioni cash per far sì che il Bayern ceda una volta per tutte il suo numero 9 da 344 reti in 8 stagioni. Di sicuro, che sia adesso o tra un mese, il club di Monaco di Baviera perderà il suo terminale offensivo che in questi anni ha contribuito a suon di gol a portare a casa una Champions e diversi Meisterschale. Adesso l’obiettivo numero uno è Osimhen, giocatore che un potenziale stratosferico ma che per diversi guai fisici e alcune intemperanze non è riuscito ad avere quella continuità di rendimento che lui stesso cerca.

BAYERN SU OSIMHEN, LA RICHIESTA DI DE LAURENTIIS

A Napoli cominciano a tremare, visto che dopo aver perso Insigne, quasi Mertens, forse Koulibaly e molto probabilmente Fabian Ruiz, potrebbero vedersi sottrarre la gazzella nigeriana. De Laurentiis, lo conosciamo, più che presidente sanguigno è un imprenditore che bada enormemente ai conti. Per questo, con l’offerta giusta anche l’ex Lille può partire. La base è di almeno 100 milioni di euro, come riporta il Corriere della Sera. Monaco potrebbe rivelarsi la piazza giusta per compiere un ulteriore step qualitativo e misurarsi davvero coi grandi.

In un campionato di ritmo, tattica e velocità Osimhen può trovare la sua dimensione, anche perché alle spalle avrà una batteria di trequartisti niente male: Sanè, Muller, Musiala, Gnabry, Coman, da quest’anno Mané. Insomma, Nagelsmann avrà l’imbarazzo di scegliere. Adesso il Bayern è concentrato a chiudere per De Ligt, operazione da 85-90 milioni. Poi ne serviranno almeno altri 100 per aggiudicarsi Osimhen: sarà tedesco il futuro del nigeriano?

Seguici anche su Per Sempre News