radonijc torino

Eppur si muove… il mercato del Torino comincia a prendere forma. Secondo quanto riportato da Gianluca Di Marzio, Vagnati si è assicurato le prestazioni di Nemanja Radonjic. L’esterno, capace di giocare su entrambe le fasce. Il primo dei famosi “dieci rinforzi” richiesti da uno Juric che si è presentato scuro in volto alla ripresa degli allenamenti.

Esploso nella Stella Rossa, Radonijc è un classe 1998 che non è mai riuscito ad affermarsi nel Olympique Marsiglia. La squadra francese ne detiene il cartellino dal 2018 ma l’esterno croato non ha mai impressionato in Ligue 1, mettendo a referto la miserrima cifra di 63 presenze in cinque anni. Mandato a farsi le ossa in prestito, Radonjic non si è affermato neanche in Bundesliga quando, in prestito all’Herta, ha giocato solo 12 partite realizzando una sola rete. Tornato a casa base, quest’anno è stato rispedito in prestito al Benfica dove tra infortuni e mancate convocazioni, è sceso in campo soltanto 11 volte.

Il talento del croato è fuori discussione, anche se il paragone con Brekalo appare decisamente eccessivo. Servirà tuttavia sottoporlo alla “cura Juric” per capire se il problema di Radonijc è di natura caratteriale o professionale. Più che un colpo per rafforzare la squadra, il croato si configura più che altro come una scommessa di Vagnati. I termini dell’accordo per l’acquisizione del giocatore, atteso a Torino per le visite mediche di rito, non sono ancora stati resi noti ma la valutazione oscilla intorno ai quattro milioni di euro.

Seguici su Per Sempre News!