germania italia flick

Germania-Italia non sarà mai una partita come le altre, a prescindere dalla competizione in cui Azzurri e Die Mannschaft si affrontano. Una rivalità che affonda le sue radici nella Storia, quella con la esse maiuscola, del calcio e che ha scritto pagini indelebili di questo sport.

Hansi Flick ne è consapevole, nonostante il periodo negativo della nostra Nazionale che sembra essersi ripresa (almeno sul campo) dall’incredibile shock dell’esclusione dai Mondiali di Qatar 2022. Gli Azzurri non faranno paura come nei tempi migliori, ma meritano rispetto assoluto.

Parole al miele da parte del CT tedesco per Mancini dunque, al quale va riconosciuta l’impresa di aver vinto un Europeo anche se la macchia dell’esclusione (seconda consecutiva) dal Mondiale ne ha sporcato la “fedina penale”:

L’Italia sta facendo bene, ha una buona squadra e Mancini può creare la nazionale per i prossimi anni. Noi siamo più sotto pressione a causa dei Mondiali, ma sono sicuro che miglioreremo nei mesi a venire. Intanto penso che la mia squadra imparerà molto dalla partita contro l’Ungheria. Ci stiamo preparando con molta attenzione e serietà per questa sfida con l’Italia”

Con una vittoria, la Germania balzerebbe in testa al girone che porta alle Final Four cancellando di fatto il passo falso di Budapest, quando non è andata oltre l’1-1 (rete di Hofmann) lo scorso 11 giugno.

La voglia dei tedeschi è di primeggiare, sia per mentalità che per andare in vacanza con meno dubbi rispetto all’opaca prestazione in Ungheria, che non depone bene per una Nazionale che al Mondiale ci andrà e vorrà essere come sempre protagonista:

Analizzeremo e proveremo a vincere contro gli azzurri – dice ancora Flick -. Non sarà facile, però ci aspettiamo che la squadra ce la metta tutta e di andare in vacanza con una vittoria. Il nostro obiettivo è raggiungere la final four, ma deve essere chiaro che dobbiamo semplicemente fare un salto di qualità, o forse due o tre”.

Seguici anche su Per Sempre News!