Fonte sito Eurosport

Già da tempo si parlava di rivoluzione nel regolamento della Fifa nei confronti dei prestiti, e ora l’ufficialità del cambio di rotta sembra imminente. Questa grande svolta è stata rallentata dall’inizio della pandemia e sembra che dal 1′ luglio di quest’anno possa entrare in vigore.

Il nuovo regolamento andrà a toccare non solo la durata dei prestiti, ma anche il numero di giocatori che una squadra può cedere con questa formula. Nel dettaglio la durata massima di un prestito può essere di un anno. Oltre a questo non sarà più lecito sub-prestare i tesserati a una società terza. Per le società cambia, invece, il numero di giocatori che possono essere acquistati o ceduti e verranno limitati anche i prestiti diretti tra due squadre.

Ogni club potrà girare in prestito al massimo 8 tra i suoi giocatori tesserati e viceversa, mentre per gli scambi tra stessi club il limite verrà fissato a 3. Questa manovra sarà graduale e porterà nel 2024 ad un limite di 6 giocatori. Da regolamento verranno esclusi da tutto questo solamente gli Under 21.

Per questo navigano in acque critiche tre club italiani: Atalanta, Lazio e Genoa. I bergamaschi ad oggi hanno in prestito 31 giocatori, i laziali 17 e i genoani 20. Servirà del duro lavoro da parte dei direttori sportivi per appianare questo divario vertiginoso in poco tempo.

Gli altri club di Serie A, invece, sono in una situazione più tranquilla. Juventus, Milan e Inter già sono conformi al regolamento, mentre le altre squadre sono comunque in una situazione poco preoccupante e facilmente risolvibile.

Ora si aspetta soltanto l’ufficialità di questo cambiamento che porterà molti club ad un riassetto immediato.