Marco Verratti entra nella storia della Ligue 1. Ieri sera il Paris Saint-Germain ha festeggiato la sua decima Ligue 1 con quattro giornate d’anticipo dopo il pareggio casalingo contro il Lens. Grazie al +16 in classifica sul Marsiglia, la squadra di Mauricio Pochettino è aritmeticamente campione di Francia. Un trionfo che non è stato particolarmente festeggiato dai tifosi di casa, che hanno disertato lo stadio verso il 75′ in segno di protesta per la cocente eliminazione dalla Champions League contro il Real Madrid. Tornando all’argomento, per Verratti si tratta dell’ottava Ligue 1 consecutiva, un record che mai nessuno prima di lui aveva raggiunto.

Per l’ex centrocampista del Pescara, ammontano a 28 i trionfi in carriera, ottenuti quasi tutti con la maglia parigina, tranne la Serie B col Pescara e l’Europeo con l’Italia. Insomma, Verratti è storia per il calcio francese. Superati Juninho, Thiago Silva, Coupet, Govou, Larqué e Revelli, che non sono mai andati oltre le sette vittorie totali. In squadra dal 2012, il classe ’92 ha sempre vinto il campionato tranne in due edizioni, quella del 2017, in cui trionfò il Monaco della neonata stella Mbappé, e quella del 2021, in cui riuscì a prevalere il Lille di Galtier. Il PSG si toglie anche la soddisfazione di raggiungere il Saint-Etienne nella graduatoria delle squadre più vincenti di Francia (10 titoli pari), guadagnandosi anche la stella per la prossima stagione.

Verratti scrive il nuovo record dopo 2 gol e 2 assist in 20 presenze di campionato, per un totale di 7 sigilli in 243 appelli di Ligue 1 in 10 anni di mandato. 42, invece, gli assist serviti, che confermano l’enorme potenziale del talento italiano. Chissà se questo primato potrà essere prorogato anche nei prossimi anni.

Seguici anche su News – Per Sempre News