• Tempo di lettura:2Minuti

Fabio Capello è sempre stato schietto e con i calciatori e non ha mai avuto problemi nel farlo. Nella lunga carriera da allenatore ha sempre detto ciò che pensava e per questo motivo è apprezzato dall’ambiente sportivo. Le sue critiche sono quasi sempre costruttive dando aiuti agli allenatori nel modellare o modificare la tattica da utilizzare in futuro. Fabio Capello è un allenatore a 360° anche se si è ritirato da qualche anno, ma lo spirito di dirigere una squadra è rimasto sempre vivo.

capello arbitri

Fabio Capello nelle ultime giornate ha analizzato le prestazioni dell’Inter e valutato il gioco dei centrocampisti sia in fase di appoggio che in fase di possesso. L’ex allenatore ha notato come con o senza Brozovic la squadra giri lo stesso e a La Gazzetta dello Sport, come ha riportato il sito di Alfredo Pedullà, ha dichiarato: “si parla tanto di Brozovic, sembra che sia tutto legato a lui. Avvolte quasi in forma esagerata, come se davvero non si potesse giocare senza. Ovviamente non così, l’Inter ha tanti altri giocatori di grande qualità, vedi Correa. L’argentino non si discute, serve per cambiare schema. Rispetto a Dzeko, parte da dietro e crea problemi portando fuori i difensori, come ha fatto nel derby. Un nerazzurro che mi ha colpito in questo periodo? Handanovic. Aveva lasciato dubbi in certi momenti e, invece, ora è sembrato molto sul pezzo“.