Inzaghi Inter Marotta

Intenditore di Coppa Italia, Simone Inzaghi centra ancora una volta la finale del torneo ma con l’Inter. Il tecnico nerazzurro ha espresso tanta gioia dopo il netto 3-0 nel Derby di ritorno contro il Milan. La squadra del piacentino si è imposta sin da subito con il gol di Lautaro e ha raddoppiato anche prima della fine del primo tempo. Nonostante le tante critiche sulla rete annullata a Bennacer, Gosens ha chiuso definitivamente i giochi. Inzaghi ha commentato così la partita ai microfoni di Canale 5:

“Abbiamo giocato con intelligenza e tattica e poi abbiamo colpito al momento giusto. Questo derby valeva una finale e l’abbiamo conquistata stasera sul campo. Sappiamo che il percorso sarà lungo con il Milan che è in testa al campionato, noi dobbiamo inseguire. Dal derby d’andata abbiamo lavorato tanto anche con i video e oggi abbiamo fatto bene sia in fase di possesso che di non possesso”.

Quello contro il Milan è il quarto derby della stagione: la rivalità fra rossoneri e nerazzurri è tanta anche per la corsa sfrenata allo scudetto. E la speranza di Inzaghi è quella di continuare il percorso iniziato da Conte:

“Lavoriamo per lo scudetto dall’8 luglio, abbiamo vinto la Supercoppa a gennaio e il prossimo mese avremo un’altra finale a cui teniamo tantissimo, più le ultime giornate di campionato”.

Poi Inzaghi si sfoga anche sulle critiche ricevute negli ultimi periodo, soprattutto dopo aver sbagliato i cambi nel Derby di campionato contro il Milan ribaltato da Giroud:

“La scelta di Correa ‘indovinata’? Dopo il derby di campionato si è parlato per un mese e mezzo dei miei cambi, che peraltro ci avevano fatto vincere la Supercoppa a inizio 2022. Io ho ascoltato e ho accettato le critiche costruttive, ma non quelle create apposta”.