Al Dall’Ara di Bologna va in scena il match serale della domenica di Serie A. 

Bologna e Atalanta cercheranno di dare spettacolo lasciandosi alle spalle il piatto 0-0 dell’andata a Bergamo. Arbitra Maresca, al VAR c’è Piccinini. 

Primo tempo

Parte forte il Bologna che al sesto minuto si trova davanti una grande occasione, ma Shouten scivola a ridosso dell’area di rigore. La prima occasione da rete è dell’Atalanta e Thaete mura il sinistro di Pessina. Dopo qualche minuto di possesso nero azzurro, Musso sbaglia e respinge il pallone direttamente verso Orsolini, ma la palla esce.  Al 26’ minuto si stoppa momentaneamente la partita per medicare il viso di Pezzella. L’Atalanta sembra aver preso le misure al Bologna e sfiora ancora una volta il goal con Scalvini che colpisce un clamoroso palo. Musso rischia ancora e viene graziato dal braccio di Arnautovich . Il primo tempo si chiude con 3 minuti di recupero e il possesso palla dei rossoblu. 

Secondo tempo

La ripresa si apre con un fallo ai danni di Muriel da parte di Shouten. Il Bologna si divora una grandissima occasione da goal di Arnautovich solo davanti a Musso.  Al 53’ c’è un cambio nella terna arbitrale, Cosso prende il posto di Mondin. Dopo un momento di possesso Bologna, Koopmeiners sfiora il goal di destro. Al 66’ Maresca da il primo giallo della partita ai danni di Demiral. Orsolini conclude al volo, ma Musso si fa trovare pronto e devia il tiro in calcio d’angolo. Il Bologna si rende insidioso e in seguito ad una serie di azioni pericolose non riesce a segnare la rete del vantaggio. I cambi di Pasalic per Fleuler e Cissè per Muriel svoltano la partita. Il giovanissimo Cissè, su assist di Pasalic segna il goal del vantaggio atalantino. I rosso blu cercano nei pochi minuti che restano di agguantare un pareggio. Nel recupero Pasalic segna, ma il goal è irregolare e viene annullato. Bologna Atalanta si conclude 0-1 per la squadra di Bergamo. 

L’Atalanta torna a vincere dopo il passo falso fatto contro il Genoa in casa. Il Bologna non riesce a risollevarsi dopo la sconfitta della scorsa partita contro la Fiorentina.