Reggina 1914 comunica di aver ricevuto ed accettato le dimissioni del direttore generale Vincenzo Iiriti“. Questo è il breve comunicato che la squadra amaranto ha pubblicato in merito alle caos societario che sta vivendo. Adesso la Reggina è alla ricerca di un nuovo direttore generale e non è la prima volta che la squadra amaranto è alla ricerca di questa figura. Le motivazioni di questo divorzio sono ben lontane e precisamente da dopo la partita tra gli amaranto e la Ternana. A far luce di quello che è successo è stato l’ex direttore generale della Reggina, Vincenzo Iiriti che come ha riportato Strill ha dichiarato: “subito dopo il fischio finale il presidente – seduto accanto a me in tribuna – decide di mandare la squadra in ritiro a tempo indeterminato, a causa della nuova sconfitta. Una decisione che il presidente ha immediatamente comunicato telefonicamente al direttore Taibi. Su indicazione del presidente mi dirigo negli spogliatoi per ribadire a Taibi della volontà di iniziare da subito il ritiro, una decisione della quale il direttore – ribadisco – era già stato informato direttamente dal presidente Gallo. Ma mentre mi avvicino Taibi inizia ad aggredirmi verbalmente“.

Infine l’ex dirigente della Reggina ha raccontato altri spiacevoli inconvenienti: “lo scorso mercoledì, inoltre, ho contattato telefonicamente il presidente segnalando altre spiacevoli situazioni ma non ho ricevuto le rassicurazioni che mi aspettavo. Così ho formalmente presentato le dimissioni via Pec. Per il bene della Reggina, ma soprattutto per la mia persona e per la mia dignità, ho fatto un passo indietro e sono andato via. Voglio solo ribadire due cose: non mi sono mai intromesso nelle decisioni sportive, quelle erano compito del ds. Il mio compito era quello di sistemare e mettere ordine a livello amministrativo ed economico nella società, ma non stato messo nelle condizioni di poterlo fare”.

Seguici anche su Per Sempre News!