L’amministratore delegato del Sassuolo, Giovanni Carnevali ha posto dei paletti sui suoi talenti. Come sappiamo, la squadra neroverde ha proposto questa stagione diversi talenti come Scamacca, Raspadori, Frattesi e si sono aggiunti Lopez e Traorè. Un parco giovani degno di una grande squadra e che tutte le big d’Italia e d’Europa stanno puntando. Intervenuto a Radio Deejay, come ha anche riportato il sito di Alfredo Pedullà, Giovanni Carnevali ha parlato dei prezzi di Scamacca e Raspadori e di quanto possono valere insieme: “65 milioni non bastano? È vero. La cessione della Fiorentina d Vlahovic, a scadenza tra un anno, ma comunque di un giocatore importante è stata fatta a 75 milioni di euro. Scamacca, Raspdori e Frattesi sono anche loro giocatori di grandissime qualità con margini di crescita. Fissare un prezzo è difficile, specie perché il mercato italiano è fermo e tutti i club sono in sofferenza. Ma al di là del prezzo, i nostri hanno grandi qualità. Per il prezzo ci sarà tempo.” Infine ha specificato che per Traorè non c’è nessuna prelazione da parte della Juventus e ha allontanato questa ipotesi” “la Juventus non ha il diritto di prelazione su Traorè: il giocatore è completamente del Sassuolo dall’estate scorsa.”