La Reggina ha cancellato i suoi incubi battendo il Crotone con un bellissimo gol di Montalto. I reggini dopo 9 partite condite da 8 sconfitte e da 2 cambi di allenatore (Aglietti e Toscano) hanno messo in cascina 3 punti fondamentali per la salvezza. Gli uomini di Stellone sono apparsi più lucidi e più compatti rispetto alle gare precedenti e Turati si è dimostrato davvero insuperabile ieri. A commentare la gara ci ha pensato il nuovo (anche se si tratta di un ritorno) arrivo in casa Reggina, ovvero Folorunsho che come ha riportato CityNow ha dichiarato: “è stata la mia prima volta al Granillo con i tifosi, lo scorso anno lo stadio era chiuso. Ci hanno dato una grande spinta e speriamo di regalare loro ancora tante soddisfazioni. Il modulo non è importante, ma l’atteggiamento di ognuno di noi e quello che riusciamo a dare. Mister Stellone è stato bravissimo nella gestione del gruppo, isolandoci dalla tensione che avevamo intorno, ma questo è solo il primo passo. Menez? Chi lo conosce sa che tipo di giocatore è, può creare pericoli ogni palla che tocca. “.

Folorunsho ha poi raccontato un aneddoto abbastanza importate sul suo ritorno a Reggio Calabria: “io sono molto contento di essere tornato a Reggio, lo volevo anche la scorsa estate avendo dato la mia parola, poi è andata diversamente. Quando a gennaio si sono creati i presupposti ho voluto fermamente che ciò avvenisse, anche se in tanti visto il momento, mi consigliavano di non farlo. Lo scorso anno abbiamo vissuto dei momenti difficili e nei siamo venuti fuori, sarà così anche quest’anno“.