Allo Stadio Olimpico Grande Torino i padroni di casa granata ospitano il Venezia di Paolo Zanetti.

La partita finisce con la vittoria dei lagunari, per 2-1.

Il primo tempo si apre con un calcio di punizione per il Torino, dopo due minuti dal fischio d’inizio, da cui tuttavia succede un nulla di fatto: Linetty recupera un pallone vagante fuori dall’area e tenta la conclusione, che finisce abbondantemente fuori, a lato. Il Torino inizia ad attaccare con intensità e trova il vantaggio pochi minuti più tardi: un’azione iniziata da Pobega viene finalizzata da Brekalo, che dopo una serie di rimpalli fa partire una conclusione su cui Lezzerini non interviene nella forma più corretta. 1-0 per i granata.

Sul quarto d’ora, da un corner per il Torino Bremer impatta con la sfera, ma la conclusione è imprecisa e si spegne sul fondo. Poco dopo un tiro al limite dell’area di Brekalo viene respinto da Lezzerini.

Il Torino continua a macinare gioco col passare dei minuti, sempre creando molto ma finalizzando poco: Pjaca tenta un dribbling e viene murato dalla difesa dei lagunari. Segue un tentativo di Vojvoda di imbastire un’azione pericolosa, servendo con un cross Brekalo in area, ma la conclusione viene respinta.

Sul finire di tempo il Venezia comincia a farsi vedere in area granata: dopo un calcio d’angolo non sfruttato a dovere da Aramu, lo stesso numero 10 lagunare riceve palla ed entra in area di rigore avversaria, ma non inquadra lo specchio di porta con una conclusione che finisce alta sopra la traversa.

A sette minuti dal termine della prima frazione di gioco, arriva il pareggio del Venezia: Crnigoj guadagna il fondo e mette in mezzo un pallone sul quale si avventa Haps, che deve soltanto depositare in rete. 1-1. Sul finire di tempo un cross di Vojvoda non viene sfruttato da Singo, che di testa manda il pallone sull’esterno della rete.

Il primo tempo si chiude su risultato di 1-1.

Il secondo tempo si apre con il gol del vantaggio del Venezia: Aramu mette in mezzo un pallone sul quale prima di tutti arriva Crnigoj, che scaraventa il pallone in rete. 2-1.

La reazione della squadra di casa è immediata, ma non si concretizza: Vojvoda recupera un pallone e serve Pjaca che entra in area e tenta una conclusione sul palo più lontano, senza inquadrare la porta.

Poco dopo un cambio di gioco di Vojvoda trova Singo dalla parte opposta che mette giù molto bene il pallone col petto, ma si allunga troppo il pallone verso la linea di fondo del campo. Nell’azione successiva un cross di Brekalo arriva a Rodriguez, che fa partire una conclusione da fuori area che esce di pochissimo.

Al 70’ Belotti, Ansaldi, Zima e Warming rilevano Sanabria, Singo, Djidji e Pjaca: c’è subito un’occasione per Warming di servire Belotti, ma il nove granata, appena rientrato in campo da un infortunio patito per due mesi, davanti a Lezzerini non inquadra la porta.

A dieci minuti dalla fine Brekalo si procura una punizione sulla trequarti: dopo una serie di rimpalli Ansaldi tenta la conclusione da fuori, con una sassata che termina a lato dando l’illusione della marcatura.

Il Torino continua a premere per cercare il pareggio: a cinque minuti dal termina entra anche Zaza, che rileva Vojvoda. A un minuto dalla fine del tempo regolamentare un calcio di punizione di Brekalo trova Belotti, che di testa insacca in rete per il pareggio dei granata. La rete viene annullata per fuorigioco dopo un consulto al VAR di parecchi minuti.

Dopo sei minuti di recupero diventati dieci termina così la partita: il Torino perde in casa contro il Venezia e rimane al decimo posto in classifica: i lagunari conquistano tre punti d’oro in chiave salvezza e salgono al 17° posto.

Formazioni:

Torino (3-4-2-1): Vanja; Djidji (25 st. Zima), Bremer ©, Rodrìguez; Singo (25 st. Ansaldi), Pobega, Linetty, Vojvoda (40 st. Zaza); Brekalo, Pjaca (25 st. Warming); Sanabria (25 st. Belotti)All. Ivan Juric

Venezia (4-3-1-2): Lezzerini ©; Haps, Modolo, Caldara, Ampadu; Cuisance (25 st. Fiordilino), Busio (9 st. Tessmann), Crnigoj; Aramu (31 st. Peretz); Okereke, Henry (31 st. Nsame)All. Paolo Zanetti

Reti: 4 pt. Brekalo (T), 38 pt. Haps (V), 1 st. Crnigoj (V). 

Ammonizioni: 1 pt. Busio (V), 3 st. Djidji (T), 28 st. Juric (T), 36 st. Caldara (V), 41 st. Bremer (T), 43 st. Ampadu (V).

Espulsioni: 45+7 st. Okereke (V) per grave fallo di gioco.

Seguici anche su www.persemprenews.it