Finisce 1-2 la partita tra Inter e Milan.

Meglio di altre finali– L’evento più atteso da una settimana, la serata dove le stelle devono esibirsi, dove sono pronte per mettere in scena la loro miglior sinfonia. Non è l’Ariston ma San Siro, perché stasera, nel derby dei derby, Inter e Milan si sfidano. Un match che può ribaltare gli equilibri di questo campionato, con i Rossoneri che hanno bisogno dei 3 punti molto più dei cugini Nerazzurri.

Alta intensità– Eccitante come un fulmine questa partita. Ritmo altissimo di entrambe le squadre, che non si risparmiano un colpo. È l’Inter però a rendersi più pericolosa, con un gol annullato a Dumfries e con Maignan che deve sfoderare il miracolo. Iniziarilmente la qualità di ambo le due formazioni però non lascia che la partita abbia una dominatrice, c’è una sostanziale parità che pare difficile da rompere. Eppure col passare dei minuti si fa sentire l’Inter, che mette al guinzaglio gli avversari. A spezzare il fragile filo dello 0-0 è Perisic. Il croato sblocca il match dopo che una buona Inter ha saputo tenere a bada i Rossoneri.

Milan– Un 1-0 contro l’Inter è tragico vista la necessità dei punti. Al di là del risultato però, questi Rossoneri hanno sì saputo tenere la parità contro una rosa superiore fino a primo tempo; ma non hanno saputo controbattere e attaccare con efficienza. L’unico da salvare è Maignan, che ha messo una pezza dappertutto.

Ripresa– Secondo tempo che vede un Milan più propositivo, ma mancano comunque di pericolosità. L’Inter si tiene in vantaggio, sapendo bene difendersi e attaccare. Ma con l’ingresso di Brahim Diaz cambia la partita. Lo spagnolo dà la spinta che serve al Milan, muovendosi benissimo tra le linee. I Rossoneri la ribaltano giocando un secondo tempo meglio dei loro avversari.

Finale– L’Inter crea di più, ma è il Milan, migliore nel secondo tempo, a vincere. Nel segno di un monumentale Maignan e di un fantastico Brahim sono i Rossoneri a conquistare i 3 punti.