Il sabato sera di Serie A si anima e le luci si accendono al Franchi, in una sfida fra Fiorentina e Lazio che ha garantito sempre spettacolo negli ultimi anni. All’andata a prevalere è stata la squadra di Sarri che, grazie al gol di Pedro, è riuscita a ottenere tre punti importanti. Gli stessi in palio per stasera, pepite d’oro per entrambi i club vista la parità dei punti in classifica (36) e l’allungo della Roma dopo il pareggio contro il Genoa (39). Italiano contro Sarri: chi vincerà?

Fiorentina-Lazio, l’analisi del match

Il match inizia con le due squadre che si studiano molto bene, con tanti retropassaggi ai portieri e pressing alto. Il primo squillo è della Fiorentina con Cabral sia al 13′ che al 19′ va di testa dopo il cross fornito da Biraghi ma Strakosha è reattivo e non concede il gol. Partita molto spezzettata, fatta di falli e Orsato che non è molto lucido sulle decisioni. Scatta il 30esimo e la Lazio si è svegliata: dopo il tentativo di Immobile di andare in gol, Luis Alberto trova Pedro che calcia prepotente in porta di destro ma Terracciano respinge, ci prova Zaccagni ma colpisce male. Il primo tempo finisce a reti bianche.

Al ritorno dagli spogliatoi, la partita ricomincia con Lazio e Fiorentina a giocare in velocità, ognuna a immagine e somiglianza del proprio allenatore. Poche occasioni anche all’inizio della ripresa ma la sbloccano i biancocelesti. Succede tutto al 52′: Zaccagni riceve palla e dalla fascia sinistra fornisce una palla d’oro che Milinkovic inserisce in rete senza problemi. È 0-1 per i biancocelesti! Episodio dubbio al 64′: Castrovilli arriva come un treno in area di rigore della Lazio e Luiz Felipe non può non ostruire il numero 10 ma Orsato indica subito il dischetto, per lui è rigore. L’arbitro viene richiamato dal VAR e annulla la sua decisione. Qualche minuto dopo, precisamente al 71′, Luiz Felipe rinvia dal fondo e la palla raggiunge la metà campo. Immobile riesce a superare il contrasto con Nastasic: il numero 17 punta la porta e la mette nel sacco, non può nulla Terracciano. Mentre la squadra di Italiano cerca disperatamente la rete che accorcia le distanze, quella di Sarri pensa a fare il terzo gol. Al minuto 80, è sempre Zaccagni a innescare questa volta Immobile che, a campo libero, vuole oltrepassare il portiere viola e, defilato, cerca di mandarla in rete e Biraghi fa autogol.

Con questa vittoria, la Lazio sale a 39 punti e raggiunge la Roma: terza partita senza aver subito reti per la squadra di Sarri che sente più odore di Europa. Brutta batosta per la Fiorentina che rimane ferma a quota 36. I prossimi impegni vedranno i biancocelesti impegnati in Coppa Italia col Milan mentre i viola affronteranno l’Atalanta. Settimana prossima invece, in campionato, i capitolini ospiteranno il Bologna mentre i toscani saranno ospiti dello Spezia.