Dopo l’ultimo scoppiettante mercato di gennaio condotto dalla dirigenza nerazzurra, è tempo di tornare al calcio giocato. Pisa impegnato al ‘Moccagatta’ sul campo dell’Alessandria, determinato a riprendere la marcia verso la vetta della classifica occupata ora dal Lecce. Un solo punto distanzia la formazione di Mister D’Angelo a quella leccese ma con lo scontro diretto a favore dei nerazzurri. Pisa che non vince da 180 minuti: prima la sconfitta interna per 1-3 contro il Frosinone e poi il pareggio sul campo della Spal per 0-0. L’Alessandria è reduce dalla sconfitta di Vicenza per 2-1 che fa seguito alla vittoria ottenuta nella giornata precedente in casa contro il Benevento. Nella gara d’andata, giocata lo scorso 27 agosto, il Pisa vinse 2-0 grazie ad una doppietta di Lorenzo Lucca.

D’Angelo dovrebbe schierare un 3-4-3 con Nicolas tra i pali (fresco papa’ del piccolo Theodoro Andrade), Leverbe, Caracciolo e Hermannsson in difesa. A centrocampo Birindelli e Beruatto agiranno sulle fasce mentre Nagy e Marin saranno i centrali. Grande incertezza in attacco: potrebbero partire dal 1’minuto Cohen, Masucci e Lucca con il probabile l’inserimento dei nuovi acquisti, Torregrossa e Benali su tutti, a gara in corso. L’Alessandria si disporrà con un 3-4-2-1: Pisseri in porta, il terzetto difensivo sarà composto da Parodi, Prestia e Mantovani. Sulle corsie esterne di centrocampo agiranno Lunetta e Pierozzi con Casarini e Gori centrali. In attacco Corazza sarà supportato sulla trequarti da Milanese e Chiarello.

Il match tra Alessandria e Pisa sarà visibile su Sky Port e Dazn. Fischio d’inizio ore 14.

Probabili formazioni:

Alessandria (3-4-2-1): Pisseri; Parodi, Prestia, Mantovani; Lunetta, Casarini, Gori, Pierozzi; Milanese, Chiarello; Corazza

Pisa (3-4-3): Nicolas; Leverbe, Caracciolo, Hermannsson; Birindelli, Marin, Nagy, Beruatto Cohen, Lucca, Masucci