eriksen danimarca gol

Christian Eriksen, il calciatore danese che sfiorò la morte durante Euro 2021, sta per tornare in campo con la sua nuova squadra, il Brentford. Ad incitarlo c’è anche l’ex coach del Milan e della Lazio Carolina Morace.

Era il 12 giugno 2021 quando al Parken di Copenaghen durante la gara Danimarca-Finlandia di Euro 2021, valida per la prima partita del gruppo B, il centrocampista danese Christian Eriksen si accascia al suolo all’improvviso senza più rialzarsi.

La Danimarca lo vede uscire praticamente inanime in barella e vedere l’ambulanza correre in ospedale. Una paura che ha scosso l’intera Europa, ma per fortuna una paura sparita dopo poche ore, quando la società della nazionale danese ha riferito che il calciatore stava bene.

La Danimarca perderà la partita per 0-1 grazie al gol del finlandese Joel Pohjanpalo siglata al minuto 60.

Eriksen non giocherà per il resto della competizione e la sua nazionale la vedrà dagli schermi. Danimarca che verrà eliminata in semifinale dall’Inghilterra, squadra che risulterà essere vice-campione d’Europa alle spalle dell’Italia.

In quel periodo Eriksen giocava proprio in Italia, più precisamente nell’Inter con la quale aveva da poco vinto lo scudetto ridando il sorriso al popolo nerazzurro.

Contrattualmente continua a vestire i colori del club milanese, ma a seguito del malore accusato in estate al campionato europeo con la nazionale danese che ha reso necessario impiantargli un defibrillatore cardiaco sottocutaneo, non viene inserito né nella lista del campionato né in quella della Champions League. Il 17 dicembre 2021, dopo il responso negativo dell’Istituto di Medicina dello Sport del CONI sulla ripresa della pratica agonistica, viene annunciata la risoluzione consensuale del contratto con l’Inter. La sua esperienza in nerazzurro si chiude con 60 presenze e 8 reti in totale in due stagioni.

Così il 31 gennaio 2022, dopo essersi allenato per conto suo allo Riva IV di Chiasso, in Svizzera, e per una settimana con lo Jong Ajax, la squadra di riserva dell’Ajax, club del massimo campionato olandese, viene ingaggiato a parametro zero dal Brentford, squadra della massima lega inglese. Il contratto prevede la sua permanenza fino alla fine della stagione in corso.

A dare ancora più enfasi al ritorno sul green per Eriksen, ha commentato anche l’ex coach del Milan e della Lazio Carolina Morace che sui suoi profili social ha così scritto:

“Sono passati più di 7 mesi da quel terribile 12 giugno, in cui ci hai lasciato tutti con il fiato sospeso. Però, grazie alla forza che ti contraddistingue, sei riuscito a riprenderti quasi subito, permettendo a te stesso di tornare ad allenarti in men che non si dica. Dopo tutto quello che hai passato, a noi poteva bastare così. Ma a te no. E quindi, ecco, che adesso torni a giocare ai massimi livelli, in Premier League. Il Brentford avrà l’onore di accoglierti di persona, mentre noi potremo tornare ad ammirarti e ad applaudirti. Non vediamo l’ora di rivederti protagonista in campo. Welcome back, Christian. Good luck”.

Parole di elogio quelle della coach veneziana che ancora una volta ha dimostrato come prima dell’atleta conta l’essere umano. Ed Eriksen, con la nuova maglia del Brentford, avrà l’opportunità di stupire nuovamente tutta Europa.

Il calciatore che vinceva ovunque, si trovò a un passo dal sonno profondo. Ma talmente fu forte la sua voglia di continuare a d alzare trofei, che riuscì là dove molti falliscono. E ora è tornato per ruggire più forte di prima.

Seguici anche su www.persemprenews.it