Dopo il probabile di Florunsho in prestito dal Napoli, la Reggina sta virando a prelevare un attaccante da poter sostenere Galabinov e Montalto. Con Menez per ora fuori dai giochi e con un Denis oramai verso il ritiro, l’attacco amaranto deve trovare una punta che possa risollevare la classifica. La Reggina ha solo 2 punti di vantaggio sull’Alessandria e un punto in più sulla SPAL. Tradotto significa zona playout per gli amaranto. La Reggina deve lottare con le unghie e con i denti con squadre del calibro di Alessandria (che deve recuperare la partita), SPAL come già citato, Ternana (prossima avversaria della Reggina) e Parma che distano rispettivamente 2 e 1 punto dai calabresi. L’altra squadra che lotta per la permanenza in Serie B è il Cosenza (che ha una gara in meno) che dista 7 punti. Per Crotone (con una gara da recuperare), Pordenone e Vincenza (sconfitto nel recupero dal Lecce per 2-1, ma i veneti devono recupere un’altra partita) la situazione è abbastanza complessa e la retrocessione sembra oramai certa.

In virtù di questa situazione, Massimo Taibi, direttore sportivo della Reggina, ha intenzione di rimpinguare l’attacco con un giocatore che possa realizzare reti decisive. Il nuovo nome sul taccuino del DS amaranto è Alejandro Rodriguez, spagnolo classe 1991 che vanta 114 presenze in cadetteria realizzando 28 gol. L’attaccante ha giocato col Cesena, con l’Empoli, con la Sampdoria ed è un giocatore adatto alla Serie B.
Vittorio Sabbatini, agente di Alejandro Rodriguez a pienataserieb, riportato anche dal sito LaCnews24, ha dichiarato:

“si, c’è stato un contatto, è un’idea nonostante ancora non ci sia stata un’offerta, comunque. Il ragazzo è un profilo importante, ha sempre fatto Serie A o B, verrebbe molto volentieri a Reggio Calabria. La città e il club piacciono al giocatore”.