Si aspettava solamente che si negativizzasse per poi passare ai saluti definitivi. Il matrimonio tra la Juventus e Aaron Ramsey ha vissuto più turbolenze e punti di domanda, viste le numerosissime assenze del gallese in questi tre anni a fronte di un corrispettivo economico che ha mandato in tilt il sistema dei monte ingaggi juventino. In una fase di austerity come questa, la Juventus deve attuare una politica di smembramento della rosa per ricostruire e tornare ad essere quella dominante di un tempo. Ramsey sarà il primo a svuotare l’armadietto della Continassa, e adesso il club bianconero si sta mettendo al lavoro per cercare papabili acquirenti. Come riporta La Gazzetta dello Sport, la prossima squadra dell’ex Arsenal dovrebbe essere il Crystal Palace di Patrick Vieira, che ha dato l’ok alla società per acquistarlo.

La Juventus, in caso di uscita del giocatore, andrebbe a risparmiare uno stipendio da 7 milioni netti annui, considerando che Ramsey non ha fatto niente per conquistarsi o almeno meritarsi la maglia bianconera. Anzi, le sue dichiarazioni del 7 ottobre scorso, riguardanti al fatto che in Nazionale curassero di più il suo corpo rispetto alla Juventus, hanno fatto traboccare il vaso e deflagrare un rapporto mai decollato del tutto. “Filosofia e metodi di allenamento sono diversi nella Juve rispetto a quelli svolti con la nazionale del Galles. In Nazionale c’è gente che da anni è abituata a gestirmi e che sa come tirare fuori il meglio di me, aiutandomi a giocare tante partite consecutive, come ho potuto dimostrare a Euro 2020.

Max Allegri ad inizio stagione vedeva in Ramsey un regista vero e proprio, ma poi ci hanno pensato le amichevoli a far capire al tecnico livornese che quel compito non si addiceva minimamente alle caratteristiche del gallese. Così, siamo arrivati ai saluti. Dopo quel “No” secco rifilato dal centrocampista al Burnley, tornare in quel di Londra che tanto gli aveva fatto bene ai tempi dell’Arsenal pare la soluzione migliore. Anche l’ambiente pare essere l’ideale. Il Crystal Palace è undicesimo a più 11 dalla zona rossa, quindi non ci sarebbe neanche quella pressione di dover determinare subito. La Juventus non aspetta altro che la cessione del classe 1990 per poter affondare su Zakaria o richiamare Nicolò Rovella. La prossima settimana, quella della sosta, potrebbe essere decisiva. Ramsey lascerà Torino dopo 70 presenze e 6 gol in tre annate. In una parola? Meteora.

Seguici anche su www.persemprenews.it