juventus cavani rangnick

Il nuovo allenatore del Manchester United, Ralf Rangnick, ha parlato della possibile cessione di Edinson Cavani, chiudendo ogni porta alla Juventus. I bianconeri, alla luce del possibile accordo tra Morata e il Barcelona, hanno individuato nel Matador un possibile sostituto. L’uruguagio, profondo conoscitore del calcio italiano per via dei trascorsi nel Palermo e la consacrazione nel Napoli, è uno dei target individuati da Cherubini per far fronte all’eventuale partenza dello spagnolo, ad un passo da un clamoroso trasferimento in blaugrana.

La Juventus sta andando sull’usato sicuro se è vero che, oltre a Cavani, l’altro possibile obiettivo è Icardi, chiuso dai fenomeni del PSG e voglioso di ritrovare una maglia da titolare in una piazza importante. Rangnick, a margine della partita dei Red Devils contro i Wolves, ha chiuso ogni spiraglio esaltando Cavani sotto l’aspetto tattico e comportamentale:

“Abbiamo avuto parecchie conversazioni nelle ultime due settimane, probabilmente il giocatore con cui ho parlato di più. Gli ho detto fin dal primo giorno che è un giocatore importantissimo, probabilmente è l’unico attaccante con determinate caratteristiche. E come ho detto, la sua professionalità e la sua etica del lavoro sono semplicemente fantastiche”.

Il pressing del tecnico dello United sull’attaccante è stato asfissiante e senza tregua per convincerlo a rimanere fino a fine anno:

Gli ho detto che volevo disperatamente che rimanesse e rimanesse fino alla fine della stagione, e lui lo sa. Sa quanto lo apprezzo e quanto lo rispetto. Questo è stato anche il motivo per cui l’ho provato oggi dall’inizio, insieme a Cristiano Ronaldo”

Parole forti che non lasciano spazio a possibili trattative tra l’entourage del Matador e la Juve, che evidentemente con il suo pressing ha costretto il tecnico ad uscire allo scoperto per fugare ogni dubbio. Il mercato di gennaio è lungo e la volontà del giocatore, si sa, conta più di ogni altra cosa. La certezza è che la stima da parte del suo attuale allenatore è altissima. L’esposizione di Rangnick è un fattore che potrebbe invogliare Cavani a cambiare idea riguardo la sua partenza da Manchester, che appariva scontata appena pochi giorni fa.

Seguici anche su Per Sempre News!