allegri sassuolo

La Juventus ha bisogno come il pane di un centravanti che garantisca una buona dose di gol. Un classico killer d’area di rigore che, considerando il gioco passivo e preventivo bianconero, alla prima palla la butti dentro, detto in soldoni. Né Morata, né tantomeno Kean hanno quelle determinate caratteristiche e allora ecco che arriva il mercato di riparazione per cercare una soluzione. Arrivabene e Cherubini sanno che di liquidità per investire ce n’è poca. Per questo motivo stanno valutando delle operazioni low-cost, magari inanellando determinate modalità di pagamento, che però siano pronte e “da Juve”. Nelle ultime settimane sono usciti diversi nomi di giocatori che nelle rispettive squadre stanno dando poco o nulla alla causa: Anthony Martial, non considerato più da Rangnick, anche se non è un vero numero 9; Aubameyang, messo fuori rosa da Arteta, e Mauro Icardi, rinchiuso nella tana dai tre tenori parigini (Neymar, Mbappé, Messi).

L’ex attaccante dell’Inter è stato il nome messo in cima alla lista dei desideri, ma per via dell’elevato ingaggio e delle ultime parole di Pochettino sul suo conto ( “Le sue caratteristiche ne fanno un giocatore d’area, un bomber, un calciatore di cui qualsiasi squadra avrebbe bisogno. Non si può costruire una squadra con 11 giocatori forti, ma serve anche equilibrio ed è quello che Mauro ci dà”) pare difficile un suo approdo a Torino già a gennaio. Il profilo sondato nelle ultime ore dalla Juve, invece, è Gianluca Scamacca, esploso definitivamente questa stagione a Sassuolo con Dionisi. L’A.D neroverde Carnevali è già stato contattato, ma convincerlo a cedere il proprio gioiello non sarà semplice, considerando che sul classe ’99 c’è la concorrenza di Inter e Milan. Più semplice un suo trasferimento in estate. A Massimiliano Allegri piace tantissimo il numero 91, e l’ha promosso come acquisto.

Peccato che c’è un problema non di poco conto, il cartellino; il Sassuolo lo valuta almeno 40 milioni di euro, cifra fuori portata dagli standard bianconeri.

Gli emiliani sono intransigenti: di scambi non ne vogliono, solo cash. Un po’ come il lungo tira e molla che c’è stato quest’estate con Manuel Locatelli. Dunque, per questo motivo, sembrerebbe difficile pensare ad un possibile acquisto da parte della Juventus, che vuole tenersi tutte le risorse che può in modo da gettarsi sul sogno Dusan Vlahovic il prossimo anno. Vedremo quale strategia adotterà la Vecchia Signora per rinforzare un reparto rimasto ancora bucato in termini realizzativi dalla cessione di Cristiano Ronaldo.

Seguici anche su www.persemprenews.it