All’ Unipol Domus di Cagliari i padroni di casa rossoblù ospitano il Torino. la partita finisce in parità,1-1.

Il primo tempo si apre con un’ occasione per il Toro, su calcio di punizione: Brekalo cerca la testa di Bremer, ma il brasiliano manca l’impatto con la sfera.

Risponde il Cagliari sugli sviluppi di una mischia in area di rigore granata, dove ci prova Keita Balde, ma la conclusione si spegne tra le braccia di Vanja.

Sul quarto d’ora un’azione innescata da Pjaca per il connazionale Brekalo non riesce a concretizzarsi: dal pressing seguente il Toro guadagna un angolo, sfruttato male. La difesa sarda libera l’area.

I padroni di casa si fanno sentire poco più tardi quando Carboni, in area granata, svetta di testa su un cross di Dalbert, ma il pallone termina alto sopra la traversa.

Sulla mezz’ora arriva l’episodio che sblocca la partita: Vojvoda serve Pobega che esplode un destro da fuori area sul quale Cragno risponde presente: sulla ribattuta, Carboni in contrasto con Sanabria devia il pallone nella sua porta. 1-0 per i granata.

Prima della fine del primo tempo ci sono due occasioni per il Cagliari, alla ricerca del pareggio: prima con Keita Balde, chiuso all’ultimo da Bremer e poi con Joao Pedro, che non riesce a concludere.

Il primo tempo si chiude quindi su risultato di 1-0 per il Toro.

Il secondo tempo si apre con un’occasione per i sardi: da calcio d’angolo Joao Pedro svetta di testa, obbligando Vanja ad un super intervento.

Il capitano dei sardi si ripete poco dopo e questa volta non fallisce: con una rovesciata strepitosa insacca in rete per il pareggio del Cagliari. 1-1.

Il Torino accusa il colpo e cerca di macinare gioco: Pjaca prova un’azione personale, ma viene chiuso dalla difesa sarda.

Riparte il Cagliari con Ceppitelli che soffia il pallone a Vojvoda e cerca Pavoletti, che però non riesce a concludere.

Su un calcio d’angolo per il Toro Bremer e Zaza si ostacolano a vicenda, permettendo alla difesa di casa di liberare l’area.

Dopo parecchi minuti di nulla di fatto, a dieci minuti dalla fine c’è un’ottima occasione per il Torino, sciupata malamente: Pjaca serve Praet, che davanti a Cragno manda il pallone fuori alla destra del palo. Nell’azione successiva Zaza di testa manda il pallone sopra la traversa.

Il Toro, riversandosi in avanti, subisce una ripartenza del Cagliari, che però non porta a nulla. In un seguente contropiede, Nandez supera Rodrìguez, ma non inquadra la porta.

Dopo quattro minuti di recupero, termina il match, per 1-1: i sardi e i granata si dividono la posta in gioco, con il Torino fermo al tredicesimo posto e il Cagliari terzultimo.

Formazioni:

Cagliari: (3-5-2): Cragno; Caceres, Ceppitelli (32 st. Godin), Carboni; Bellanova, Nandez, Marin, Grassi (32 st. Pereiro), Dalbert (43 st. Zappa); Joao Pedro ©, Keita Baldè (18 st. Pavoletti). All. Walter Mazzarri

Torino: (3-4-2-1): Vanja; Zima, Bremer ©, Buongiorno (20 st. Rodrìguez); Vojvoda, Pobega (1 st. Baselli), Lukic, Aina (43 st. Ansaldi); Brekalo (10 st. Praet), Pjaca, Sanabria (10 st. Zaza). All.Ivan Juric

Reti: 31 pt. aut. Carboni (C), 7 st. Joao Pedro (C). 

Ammonizioni: 18 pt. Dalbert (C), 30 pt. Pobega (T), 34 pt. Lukic (T), 1 st. Buongiorno (T), 11 st. Zima (T), 13 st. Caceres (C).