In casa Lazio tiene banco il discorso rinnovi. Dopo quello che i tifosi sperano sia già pronto sul tavolo per Maurizio Sarri, Lotito deve occuparsi dei giocatori in scadenza.

Per uno di questi manca solo la firma, ovvero Adam Marusic. Il montenegrino è pronto a firmare un contratto che lo legherà ai biancocelesti fino al 2025, con opzione per un altro anno. Non sono ancora note le cifre, ma la firma è imminente.

Chi invece avrà il contratto in scadenza nel 2022 è Luiz Felipe. Il centrale brasiliano ha bussato alla porta di Lotito con una richiesta pari a 2.5 milioni a stagione. Il presidente però, non ha nessuna intenzione di accontentare una proposta così esosa. Attualmente percepisce 600.000€ a stagione, molto meno dei suoi colleghi. Ma considerando che il suo compagno di reparto Acerbi ha un ingaggio di 1.8 milioni ed i suoi continui problemi fisici, la società non vuole accontentarlo. Il giocatore tra due mesi potrà accordarsi con un altro club, forte sarà anche l’influenza dell’allenatore.

Rimanendo nel reparto arretrato, Strakosha sembra aver già deciso il suo futuro lontano da Roma. Anche lui in scadenza nel 2022, è stato avvicinato dalle sirene inglesi provenienti dal Newcastle. La sua prossima destinazione ancora è da definire, quel che è certo è che difficilmente vedremo un ribaltamento di fronte in questa vicenda. Ormai manca il posto da titolare da troppo, le sue condizioni fisiche non vengono reputate affidabili dalla società ed è meno “moderno” rispetto a Reina.

Se centrocampo e attacco sono stati il fiore all’occhiello degli ultimi anni per i biancocelesti, la difesa è stata la nota dolente. La poca affidabilità di una coppia centrale non solida e una gerarchia in porta del tutto anomala, porteranno la prossima estate a rivoluzionare questo reparto.