zazzaroni napoli

A Radio Punto Nuovo, nel corso di Punto Nuovo Sport Show, è intervenuto Ivan Zazzaroni, direttore del Corriere dello Sport:

“Il mio giudizio su Inter-Napoli? I partenopei hanno iniziato alla grande, poi, nei successivi 60 minuti, hanno fornito una prestazione sconcertante. Spalletti presuntuoso? È troppo facile parlare con il senno di poi, probabilmente, dopo il gol di Zieliński, Spalletti poteva pensare di abbassare il baricentro e non concedere il contropiede all’Inter. La reazione finale, però, è molto incoraggiante, quindi la sconfitta di Milano può essere considerato come un semplice incidente di percorso.

L’infortunio di Osimhen? È una perdita gravissima, Mertens avrà l’arduo compito di non farlo rimpiangere. Più grave la sconfitta del Milan o quella del Napoli? Indubbiamente quella del Milan, la Fiorentina non è equiparabile all’Inter. L’Atalanta è rientrata nella lotta scudetto? L’ho sempre considerata una seria contendente, quest’anno mi sembra più prevedibile, ma sono convinto che a gennaio inizierà a volare.

Felix Afena-Gyan della Roma? È il solito colpo di genio di Mourinho. Paragoni con Cassano? Spero che, rispetto al barese, abbia una testa migliore”.