Quella di ieri sera è stata a tutti gli effetti quella che potremmo definire un’impresa. 
La Juventus Women, dopo il pareggio dell’andata, vince con un netto 0-2 sul campo del Wolfsburg, avversario per nulla facile, e conquista tre punti molto importanti per continuare a sognare in Champions League. 

I quarti di finale infatti non sembrano più impossibili da raggiungere per le ragazze di Montemurro che, oltre a collezionare successi in campionato, si stanno dimostrando all’altezza anche in Europa. 
Ora le bianconere sono seconde nel girone A, posizione che consentirebbe il passaggio ai quarti, alle spalle del Chelsea a quota 10 punti. 
Sara Gama, capitano bianconero, ha reagito così sui social dopo il match: 

Questa vittoria contro questa squadra è una parabola. Da Brescia a Torino, attraverso fatiche e verso momenti come questo. Non dimentichiamo da dove veniamo, dove siamo, dove vogliamo andare. L’obiettivo è là. Fino alla fine».

Anche le parole di mister Montemurro, subito dopo la partita, lo mostrano visibilmente soddisfatto dalle sue ragazze:

Per noi è stata una partita importante, avevamo bisogno di credere di poter fare queste partite e l’abbiamo fatto. Ora abbiamo una grande occasione, è tutto aperto contro squadre fantastiche, sarà molto interessante il resto del percorso»

IL MATCH

Rispetto a una settimana fa , 2 a 2 in casa, Montemurro schiera Lenzini in difesa e Hurtig in attacco. 
Le tedesche partono subito aggressive ma la prima vera occasione è bianconera grazie ale conclusioni di Bonansea e Rosucci, entrambe ribattute dal portiere. 
In avvio di ripresa la Juve cambia ritmo e mette in difficoltà le avversarie passando in vantaggio al 53’ grazie ad un’autorete di Hendrich che non regge la pressione di Hurtig su un cross di Girelli. 
È Staskova a chiudere definitivamente i conti in pieno recupero con la rete dello 0-2. 

In una serata perfetta al 18’ del primo tempo le bianconere perdono però un tassello importante: Cernoia è costretta a lasciare il campo per un brutto infortunio che le procura una distorsione alla caviglia sinistra. 
Nelle prossime ore si attendono novità sulle sue condizioni anche se con molta probabilità potrebbe saltare la sfida con la Roma di domenica 21 alle 15.30.

La Juventus Women, che guida il campionato di Serie A femminile a 27 punti con 9 vittorie su 9 partite, sembra essere entrata in nuova dimensione. 
Quella Europea che fortemente si auspicava la dirigenza quando, quest’estate, ha saluto Rita Guarino per lasciare il posto proprio ad un allenatore di stampo europeo come Montemurro. 
La strada è ancora lunga certo ma se affrontata con questo spirito è destinata a portare le ragazze lontano anche in Europa e a dare maggiormente lustro al calcio femminile italiano.