Altro giro altra vittoria per Michele Mignani e il suo Bari. Ecco le pagelle per la partita contro il Monopoli.

Frattali 6: praticamente inoperoso, fa una parata facile su tiro centrale nel recupero.
Pucino 6: preferito a Belli.In un paio di circostanze mostra le sue doti d’inserimento. Mostra la sua esperienza spendendo bene un giallo nel finale.
Terranova 6,5: dalle sue parti non si passa. Lascia solo a Grandolfo un’opportunità nel finale. Per il resto dominante come sempre.
Di Cesare 6,5: anche il capitano mostra come sempre i muscoli. Dalle sue parti non si passa. Esce nella ripresa per un affaticamento.
Ricci 7: suo l’assist per il gol di Scavone. E pensare che stava per essere sostituto. Tra lui e mazzotta a sinistra c’è da stare tranquilli. Spinge con criterio ma quando lo fa è spesso pericoloso.
Maita 7: altra grande partita da playmaker. Doveva fare la mezz’ala ma questo ruolo per le assenze di bianco e di Gennaro è sempre più suo. Tanti palloni rubati, tanti strappi in posizione centrale. Sta diventando un centrocampista completo.
Scavone 7,5: il migliore non solo per il gol pesantissimo ma come nella partita di Messina era stato uno dei più positivi si conferma pure oggi. Grande cattiveria agonistica abbinata a qualità.
D’Errico 6: un po’ meno devastante del solito. Si sarà presa una giornata di pausa. Fa il suo ma non eccelle come siamo abituati a vedere.
Botta 5,5: probabilmente la sua prestazione meno convincente da quando è a Bari. Ma per un giocatore che è un lusso per la categoria ci può stare una partita no. Sbaglia molto. Esce nel secondo tempo.
Simeri 6: si danna tantissimo ma non è preciso sotto rete anche oggi. Però è sempre molto pericoloso.
Marras 6,5: sta bene e si vede. Un paio di strappi dei suoi fanno ammattire la difesa del monopoli. Inizia punta, finisce la partita trequartista.
Antenucci 6: entra per dare nuova linfa all’attacco, a parte un bel cross che meritava altra sorte si vede poco. Però ha il merito di dare una grande mano alla squadra nei minuti finali.
Cheddira 6: anche lui non si vede molto, entrato per ravvivare un po’ il reparto offensivo fa un grande lavoro di movimento ma sotto porta non si vede.
Celiento 6: entra al posto di Di Cesare nella ripresa. Ordinato come spesso accade.
Mallamo e Gigliotti sv

Mignani 7: era importante vincere e il Bari ha vinto. Mini fuga e +4 sulla seconda. È ancora presto ma questa squadra oltre a una grande qualità ha una grande solidità. Quando si prendono pochissimi gol è molto più facile vincere i campionati. Bravo con i cambi ancora una volta nel dare una scossa alla squadra.