roma empoli

Dopo la buona prova in Conference League, la Roma torna in campionato ospitando alle ore 18 l’Empoli dell’ex Andreazzoli. Ghiotta occasione per i giallorossi per rilanciarsi in campionato e riscattarsi dal k.o subìto nel derby al cospetto di un Empoli fin qui brillante (9 punti in 6 gare) e desideroso di ottenere la terza vittoria consecutiva dopo i convincenti successi ottenuti contro Cagliari e Bologna. Sono 13 i precedenti all’Olimpico tra le due squadre con un bilancio di 11 vittorie per la Roma e 2 pareggi.

José Mourinho non ha dato grandi indicazioni di formazione ma dopo i cambi in Conference League dovrebbe riproporre la stessa formazione mandata in campo nel derby con un ballottaggio in difesa tra Smalling e Ibanez e il ritorno di Lorenzo Pellegrini dopo la squalifica che agirà alle spalle di Abraham. Zaniolo e Mkhitaryan completeranno la trequarti. In mediana ancora spazio alla coppia Veretout-Cristante. Andreazzoli si presenterà all’Olimpico con il canonico 4-3-1-2 con Bajrami dietro le due punte Pinamonti e Di Francesco. Qualche dubbio a centrocampo con Zurkowski, Ricci e Bandinelli favoriti per una maglia da titolare.

Le parole del tecnico giallorosso in conferenza stampa:

” Il risultato è sempre più importante. Se giochi un calcio offensivo e perdi 5-4 allora è meglio pareggiare 0-0 e prendere un punto. E’ impossibile essere al top della classifica senza essere una squadra completa, equilibrata. Più che la classifica e i risultati è la qualità del gioco che conta. La cosa fondamentale nel calcio è difendere bene. Noi vogliamo un’evoluzione della squadra che giochi, che crei e che difenda bene. In due partite sei gol è troppo ma lavoriamo su questo. Oggi è il secondo giorno di recupero dopo giovedì e abbiamo lavorato a bassa intensità perché è difficile, ma abbiamo lavorato e sappiamo come gioca l’Empoli e conosciamo le sue qualità. E’ la squadra con più cross in A dopo sei partite.

Il tecnico dell’Empoli Andreazzoli ha presentato così la sfida di oggi pomeriggio:

“Credo che il derby, anche se è stata una situazione che incide sempre, sia passato. Con la presenza del pubblico numeroso penso che il derby da oggi alle 18 sia dimenticato. La Roma è forte, lo dicono i fatti, groose qualità e fisionomia non indifferente. Un avversario pericoloso, vogliamo vedere a che punto siamo e credo sia la partita ideale per avere questo confronto”.

Il match tra Roma ed Empoli srà visibile in esclusiva su Dazn.

Le probabili formazioni:

Roma (4-2-3-1): Rui Patricio; Karsdorp, Mancini, Ibanez, Vina; Cristante, Veretout; Zaniolo, Pellegrini, Mkhitaryan; Abraham

Empoli (4-3-1-2): Vicario; Stojanovic, S. Romagnoli, Viti, Marchizza; Zurkowski, Ricci, Bandinelli; Bajrami; Pinamonti, Di Francesco