Dopo la vittoria in campionato contro la Sampdoria domenica a pranzo, la Juventus perde il suo reparto offensivo in vista del Chelsea.

Se in un primo momento l’infortunio di Dybala sembrava essere serio, i tifosi possono tirare un piccolo respiro di sollievo.
La Juventus ha infatti comunicato che si tratta di un problema muscolare alla regione posteriore della coscia sinistra.

Nulla di troppo preoccupante tanto che anche il ct dell’Argentina avrebbe convocato  la Joya per le prossime partite di Uefa Nations League.
Diversa la situazione per Morata la cui entità dell’infortunio evidenzia una lesione muscolare di basso grado del bicipite femorale della coscia destra.

Per la sfida di Champions League contro il Chelsea, in programma domani sera alle ore  21 a Torino, bisognerà osservare se Kean e Chiesa potranno dare soddisfazioni alla squadra guidata da Massimiliano Allegri

Dopo la vittoria contro il Malmoe per 3 a 0, la Juventus avrebbe bisogno dei 3 punti che le permetterebbero di continuare a primeggiare nel girone H. 
Ma la sfida che l’attende contro i Lukaku e i campioni in carica, non è delle più semplici.

Il testimone d’attacco passerà dunque a Moise Kean che in Europa un suo posto già ce l’ha e le responsabilità non l’hanno mai spaventato,nonostante la giovane età.
È scaltro e questa è una delle sue qualità migliori per fare gol con ottimi inserimenti nell’area avversaria.
A dargli sostegno, in un possibile 3-5-2, Federico Chiesa che è un ragazzo che corre molto sia a destra che a sinistra, lotta su ogni pallone e possiede quella esorbitante voglia del gol.
Poi, secondo i moduli di Allegri, potrá sostituire Kean con Kulusevski.

Riusciranno così i bianconeri a sfondare il muro inglese?
Una vittoria contro il Chelsea, potrebbe ridare fiducia alla squadra , trasformarla in una Juventus “famelica” come sempre lo è stata, “spiegare le vele” in campionato e cercare di rimontare il più possibile per la lotta al tricolore.

QUANDO RIENTRERANNO GLI INFORTUNATI? 

Il capitano juventino non potrá giocare nemmeno contro i granata nella sfida di sabato sera alle 18, così come Morata. 
Entrambi rientreranno quindi dopo la sosta delle nazionali.

Dybala, che ancora non ha firmato il tanto atteso rinnovo con i bianconeri, comunica spesso problemi muscolari come già successe nella precedente gestione dello staff Allegri. 
Sarà una coincidenza o la preparazione atletica non è alquanto efficace su Dybala?

Questa sarà sicuramente una considerazione che staff e società dovranno tener ben presente anche in vista del rinnovo contrattuale. 
Staremo a vedere.