Si è concluso il calciomercato del Napoli. Sono arrivati Juan Jesus e Anguissa. La società non ha rinnovato i contratti di Hysaj e Maksimovic, non riscattando inoltre Bakayoko. Sono rimasti i terzini sinistri, mentre sono rientrati i due algerini Malcuit e Ounas.

Grazie alle riserve di cassa, il Napoli non ha ceduto nessuno, nonostante gli enormi costi del monte ingaggi. ADL, nelle varie sessioni, si è comunque liberato di vari ingaggi, in primis Hysaj e Maksimovic, oltre che di quello di Milik lo scorso gennaio.

Il Napoli ha un attacco completo e di primo livello. La permanenza di Petagna, che aveva l’accordo con la Sampdoria, e il rientro di Ounas, rendono il reparto offensivo uno dei migliori del campionato.

Vista l’impossibilità di piazzare Mario Rui e Ghoulam non è stato possibile acquistare un terzino sinistro. I due hanno un ingaggio complessivo di circa 9 milioni lordi. Per liberare una slot di ingaggio, avendo però ben tre terzini sinistri, la società avrebbe dovuto cedere un calciatore dall’ingaggio alto.

Centrocampo che conterà su Zambo Anguissa, calciatore più mobile rispetto a Tiemoué Bakayoko, ma comunque non un elemento di prima fascia. Il problema dei terzini è evidente, anche perché Malcuit e soprattutto Ghoulam danno ben poche garanzie fisiche.

Le ultime 2-3 sessioni erano state molto negative. Sono arrivati calciatori cari e importanti, ma i flop non sono stati pochi e non è stata liberata la slot del terzino sinistro. La rosa resta lacunosa e incompleta a causa degli errori commessi negli scorsi anni e, naturalmente, del mancato raggiungimento della Champions per due annate consecutive.

Il bilancio del mercato post-Sarri non può che essere negativi. Tanti soldi spesi ma colpi poco mirati. Saremmo sul 4,5. Considerati questi fardelli non indifferenti, non ce la sentiamo di dare un voto negativo a questa sessione di mercato. In pratica è un Napoli con un Ounas in più, un centrocampista diverso e un terzino in meno. I margini di manovra erano bassi. La valutazione è sicuramente sufficiente, limitandoci esclusivamente a questa sessione estiva.