E’ arrivata finalmente anche l’ufficialità del trasferimento di Edin Dzeko all’Inter. Trovato l’accordo sul pagamento delle mensilità di luglio, l’attaccante bosniaco si trasferisce all’Inter a titolo definitivo firmando un contratto biennale fino al 30 giugno 2023.

La Roma con un comunicato ringrazia il bosniaco:

“Dopo 6 stagioni Edin ha deciso di continuare la propria carriera altrove. La società prende atto del suo desiderio e intende ringraziare Edin per quanto fatto fino ad oggi augurandogli il meglio per il futuro”.

Successivamente anche l’Inter ha confermato l’esito positivo della trattativa precisando che:

“L’attaccante arriva a titolo definitivo e ha firmato un contratto col club fino al 30 giugno 2023”.

Queste le prime parole di Dzeko da neo-nerazzurro:

“Arrivo all’Inter, un grande club, la squadra Campione d’Italia. In questi 6 anni in Serie A ho potuto constatare da vicino cosa è l’Inter e cosa rappresenta. Ora ci posso giocare e sono molto contento”.

Dzeko arrivato a Roma nell’estate del 2015 ha segnato 119 gol in 260 presenze con la maglia giallorossa. Risolti gli ultimi intoppi (nonostante non fosse ancora arrivata l’ufficialità) ieri Dzeko ha potuto prendere parte all’amichevole giocata dall’Inter contro la Dinamo Kiev. Un buon test in vista dell’esordio in campionato contro il Genoa di sabato prossimo. Il bosniaco. rimasto in campo nei primi 45′ (lasciando poi il posto a Pinamonti nella ripresa), oltre a dimostrare una buona condizione fisica, è sembrato subito a suo agio e ben inserito nel gioco dell’Inter dialogando bene coi compagni e segnando un bel gol con un bello scatto in profondità e dribbling al portiere. Di Barella e Sensi le altre marcature. Accanto a lui Inzaghi ha fatto giocare Sensi in un 3-5-1-1 tanto caro al tecnico ai tempi della Lazio.

In attesa di capire le prossime mosse dell’Inter sul mercato (anche Dumfries é ufficiale) Inzaghi si può godere uno Dzeko già in forma campionato.