superlega florentino perez

Il Real Madrid sta intensificando i contatti per migliorare la rosa in vista della prossima stagione: l’attivo di 800.000 euro di Perez ha permesso alle Merengues di non dover fare rinunce dolorose come quella del Barcellona, che ha dovuto lasciar andare un certo Messi per iscriversi alla Liga.

Superato lo scoglio dell’iscrizione al prossimo campionato i “Blancos” hanno puntato i radar sul nostro campionato, ormai low-cost per le superpotenze europee, restringendo il campo a due obiettivi che, neanche a dirlo, mirano dritto sulla squadra più in difficoltà e di conseguenza disposta a cedere i suoi gioielli ad un prezzo abbordabile.

Parliamo dell’Inter che ormai della squadra campione d’Italia, ha solo lo Scudetto sul petto. Dopo la dipartita di Conte, seguito in primis da Hakimi e poi da Lukaku, la Beneamata è un mercato aperto pieno di giocatori forti che fanno gola alle big di tutta Europa.

Il Real, dopo il no ricevuto dal Napoli per Koulibaly, starebbe formalizzando un’offerta per Bastoni la cui valutazione è altissima ma non inarrivabile per Florentino Perez. Persi Sergio Ramos e Varane, le “Merengues” hanno identificato nel giovane difensore centrale, reduce da una stagione sontuosa, il difensore sul quale basare il futuro della retroguardia madrilena.

Il centrocampo dei “Galacticos” è un museo, con Modric e Kroos ultratrentenni e in fase calante nonostante siano ancora in grado di dire la loro data l’immensa classe. Le prestazioni di Barella ad Euro 2020 non sono passate inosservate e il giocatore piace tantissimo al nuovo tecnico Carletto Ancelotti.

Il “tuttocampista” dell’Inter è stato soltanto inserito in una gamma di giocatori vagliati tra cui figurano anche i vari Goretzka, Camavinga e Mateus Cunha.

Il mercato è ancora lungo e imprevedibile, come ha dimostrato l’affare Lukaku nato e risolto nell’arco di 48 ore, e può succedere di tutto ma per i tifosi dell’Inter, se questo è l’andazzo, arrivare al 31 agosto può trasformarsi in un’agonia.