florenzi

Alessandro Florenzi non ha voluto neanche provare a conoscere Jose Mourinho. Renitente alla leva, non è partito per il Portogallo insieme a Cristante e Shomurodov che invece si sono aggregati al resto del gruppo nella patria del mister giallorosso.

Il terzino destro ha scelto di non provare a convincere nessuno; di mettersi direttamente sul mercato rimanendo a Roma per allenarsi con gli “esuberi”. Dopo esser stato scartato da Valencia e PSG e con il contratto in scadenza 2023 Florenzi è dunque, per l’ennesima volta, alla ricerca di una nuova sistemazione che sia in prestito o definitiva.

Trenta primavere, un contratto importante, due esperienze con luci ed ombre, riserva di Di Lorenzo all’Europeo dopo un paio di tempi accumulati in due partite. Florenzi sa perfettamente che sarebbe riserva di Karsdorp in caso rimanesse a Roma.

Provare a conquistarsi il posto tra i giallorossi non è tra le sue priorità. Il suo sogno è l’Inter, al momento orfano di Hakimi, ma Simone Inzaghi aspetta di sapere le intenzioni di Nandez e Bellerin prima di virare su di lui.  

Un finale, quello tra la Roma e Florenzi, veramente amaro: era destinato ad essere l’erede di Totti e De Rossi, sembrava incanalato verso quella tradizione che fa grandi i romani e romanisti a Roma. Niente di tutto questo, Florenzi ha abdicato a favore di altri come ad esempio Pellegrini che la responsabilità della fascia se l’è presa e se la tiene stretta.

Seguici su Per Sempre News!