• Tempo di lettura:2Minuti

“A domani romanisti”. Le parole di Eldor Shomurodov, neo acquisto e terza punta chiesta da Mourinho. Sfumata la trattativa con il Leverkusen per Sardar Azmoun la Roma chiude con il Genoa per l’attaccante uzbeko, già leggenda in nazionale, scommessa in attacco per José Mourinho. La Roma chiude le opzioni per il reparto offensivo e con tre attaccanti accontenta momentaneamente il tecnico.

Roma: tre opzioni per il reparto offensivo

“Penso solo alla Roma, Mourinho ci fa lavorare molto”. Edin Dzeko, attaccante bosniaco di grande spessore, miglior realizzatore di sempre in Europa per i giallorossi, da subito grande feeling con Mourinho. Le prime amichevoli, la fascia da capitano, una stima reciproca evidente tra tecnico ed attaccante. D’altronde Edin, non si è mai negato a Roma. Grande professionista con tecnica sopraffina, capace di far girare gli esterni con grande abilità nel palleggio, non sempre cinico ma capace di fare reparto ed il suo lavoro in campo si fa sempre apprezzare. Con l’arrivo dello “Special One”, sboccia una nuova alchimia che lo tiene nella Capitale: obbiettivo comune vincere. Borja Mayoral, tecnico e veloce, utile come falso “nueve”, capace di dare maggior profondità in manovra, sicuramente acerbo attaccante che deve ancora dimostrare molto. Ultimo acquisto voluto da Mourinho, l’uzbeko Eldor Shomurodov. Con l’attaccante venuto dal Genoa, la Roma chiude le opzioni di reparto con tre punte a disposizione del tecnico.

Termini di accordo per Eldor Shomurodov

L’accordo per Shomurodov prevede circa 18 milioni complessivi divisi tra prestito oneroso di circa 2 milioni e diritto di riscatto che dopo un tot di presenze diventerà obbligo. Al Genoa dovrebbe andare una percentuale sulla futura rivendita, circa il 10%. L’attaccante uzbeko, veloce che da profondità, abile nel gol, rientra nello scacchiere tattico di Mourinho. Il reparto offensivo è al completo. Vediamo come capitalizzare il massimo dei risultati. Proprio così. E’ quello che ci si aspetta.