• Tempo di lettura:2Minuti

L’estate del 2021 è stata piuttosto movimentata per i tifosi del Barcellona. I mesi di giugno e luglio hanno visto i tifosi blaugrana festeggiare il 34esimo compleanno di Messi, il suo primo titolo con l’Albiceleste in Copa America e contemporaneamente affrontare il terrore di non poterlo più vedere giocare con la maglia del club catalano.

Dopo aver abbagliato il mondo con le sue prestazioni fenomenali in Copa America, dove ha trascintao la sua Nazionale segnando quattro gol e fornendo cinque assist, Gennaro Gattuso, ammiratore di lunga data della “Pulga”, ha speso parole al miele verso Messi.

 “Messi ha messo a tacere i suoi nemici vincendo la Copa América. Ora nessuno può dire che Messi non abbia vinto un titolo con l’Argentina”

Nel corso degli ultimi anni, i social certo ma anche famosi esperti di calcio, sono stati rapidi nel minimizzare la carriera di Messi usando come arma la sua sofferenza a livello internazionale contro di lui per portare avanti la tesi della sua mancanza di grandezza, soprattutto nel paragonarlo a Maradona che a livello di carisma era riuscito a portare l’Argentina sul tetto nel mondo nel 1986 giocando da solo.

Indipendentemente dai dibattiti apparentemente infiniti su cosa ha significato un trofeo internazionale per l’eredità che lascerà al calcio Leo Messi, Gattuso sentiva già da prima della Copa America che con o senza una medaglia d’oro con l’Argentina, il numero dieci del Barcellona sarebbe stato comunque il migliore ogni epoca.

“E’ il migliore di sempre anche se non ha vinto un titolo con la sua nazionale”.

Gennaro Gattuso non ha mai tenuto nascosta a nessuno la sua ammirazione per Lionel Messi. Negli anni passati, e anche quando i due si sono incontrati in Champions League l’anno scorso, non ha perso tempo e lo ha inondato di lodi.

Dato il suo anno spettacolare con Barcellona e Argentina, Messi è favorito per distacco nella corsa per vincere il settimo Pallone d’Oro dalla rivista France Football, che sarebbe il secondo in tre anni.