L’Argentina vince contro la Colombia, e accede alla finale di Copa America. Messi ha l’occasione di vincere un trofeo con l’Argentina.

Il migliore– Durante i 90 minuti Messi si dimostra il migliore al mondo. Prima confeziona un assist pregiato per Lautaro. In seguito mostra tutta la sua classe con dribbling, il cui rateo di successo è pari al 75%; ma anche con occasioni create, 6, più di tutti. Quando parte palla al piede sembra infermabile, sembra quasi circondato da un alone divino. I colombiani per fermarlo ricorrono ai falli, ne subisce 5, anche qui più di tutti. E nonostante Fabra gli faccia insanguinare la caviglia con un fallaccio, lui continua imperterrito a giocare con la solita classe.

Messi in finale– In 6 partite ha confezionato 5 assist e 4 gol; ha quindi partecipato a 9 gol sugli 11 totali dell’Argentina. Più che la Selección, si può dire che sia stato Messi a giungere in finale di Copa America. Già da tempo Lionel deve trascinare una squadra che non è minimamente al suo livello. C’è quindi un po’ di paura per la sfida contro il Brasile: riuscirà Messi a portare alla vittoria la sua Argentina contro una squadra forte come quella brasiliana? I dubbi sono tanti, anche visto l’andazzo contro la Colombia: dopo il vantaggio, sono arrivati pochi palloni all’attacco, specie a Messi. L’Argentina ha preferito chiudersi e spezzare i palloni. Scelta che alla fine ha dato il pallino del gioco ai Cafeteros, con conseguente loro pareggio.

Rivincita– Però in Argentina si spera e si sogna. Dopo la finale del Mondiale 2014, e le finali di Copa America del 2015 e 2016, finalmente può arrivare un trofeo. Una coppa per rendere giustizia anche alla sfortuna di Messi, per far tacere chi dice che in nazionale non combina nulla. La partita sarà sicuramente tosta, sulla carta l’avversario è superiore. Ma con l’estro della Pulga e un pizzico di fortuna l’Albiceleste può finalmente prendersi il trofeo che le spetta.