inter zhang

Achraf Hakimi è vicino al PSG. L’esterno marocchino sta per lasciare l’Inter dopo una sola stagione. Nelle casse dei nerazzurri dovrebbero giungere 70 milioni di euro più bonus.

Soldi freschi, quindi, che permetteranno di ripianare il passivo. Entro il 30 giugno andranno quindi effettuate cessioni minori.

Cosa implica ciò? Vuol dire che, una volta coperto questo disavanzo, il valore degli acquisti non potrà superare quello delle cessioni. Per quanto riguarda Eriksen, al quale verrà impiantato un defibrillatore, l’Inter riceverà un indennizzo di 7,5 milioni di euro. Si tratta dell’importo massimo ai sensi del “FIFA Club Protection Programme 2019-2022”. Con ogni probabilità il danese non potrà più giocare in Italia, ma ciò che conta è che il ragazzo è vivo.

L’Inter lo ha sostituito con Hakan Calhanoglu. Ci sarà inoltre una sforbiciata nel monte ingaggi. Ciò è possibile anche cedendo calciatori minori. Naturalmente l’addio di un altro pezzo pregiato non è da escludere. Tuttavia la società nerazzurra potrà investire l’eventuale ricavato di queste possibili cessioni.

Al 30 giugno avremo un quadro più preciso sulla situazione economica dei nerazzurri. Inter che può essere venduta passando per il fondo Oaktree, società che ha erogato il prestito ponte a Suning.