boga sassuolo

Il caso-Boga tiene banco in casa Sassuolo: la fulminea ala ivoriana ha rilasciato un’intervista poco diplomatica in cui si è praticamente liberato dalla squadra emiliana, parlando di un mancato accordo dalle parti e mettendosi ufficialmente sul mercato.

Jeremie Boga nell’ultima stagione in neroverde ha fatto registrare numeri importanti segno di una maturazione in procinto di essere completata: in 27 presenze ha realizzato 4 reti con 2 assist ma è stato un pericolo pressoché costante, fulcro del settore sinistro offensivo dell’orchestra di mister De Zerbi.

L’ex-tecnico, ormai allo Shakthar, è stato capace di completare quello che tutti si aspettavano, dando incisività alla corsa e alle qualità tecnica di Boga, portandolo indiscutibilmente ad un livello superiore. Il pedrigree dell’esterno era importante, la sua provenienza dal Chelsea un biglietto da visita troppo ingombrante che nei primi anni Jeremie ha sofferto.

Come prima scelta per potenziare lo Shakhtar sembrerebbe che De Zerbi abbia chiesto di puntare forte proprio su Boga, che sarebbe ben contento di ritrovare il suo mentore che, tuttavia, non è l’unico estimatore. Non è un mistero, infatti, che Gasperini lo volesse già lo scorso anno e che sia pronto a tornare alla carica anche in questa sessione di mercato.

Le big, Milan e Napoli su tutte, restano alla finestra cercando di capire i movimenti, non solo in campo, dell’ivoriano: nonostante sia valutato da Transfermarkt circa 22 milioni, il Sassuolo si è irrigidito dopo il suo comportamento fissando il prezzo a 40 milioni di euro. Una cifra proibitiva per un giocatore che, nonostante la maturazione, a quelle cifre potrebbe uscire dalla categoria delle occasioni ed entrare prepotentemente nella categoria degli investimenti rischiosi.