Come noto, i diritti TV per la trasmissione del match di Serie A sono andati a DAZN. Tuttavia, le coppe europee saranno appannaggio di Sky e Amazon. Ciò implica un triplo abbonamento per chi vuole seguire il calcio.

Considerato che non tutti potranno permettersi di sborsare 50, 60 o 70 euro al mese per abbonamenti multipli, molte persone ricorreranno ad altre alternative. La cara vecchia radiolina è una scelta romantica e, naturalmente, legale.

Va di conseguenza che molte persone diventeranno ex utenti di Sky e ricorreranno al famoso “pezzotto”. Con pochi euro è possibile guardare tutto il calcio, film e tanto altro. Naturalmente in maniera illegale tramite le IPTV. Il giro di vite del governo sta andando avanti, ma si riesce a beccare solo una piccola parte degli infrattori.

Il punto è che, tolti i primi mesi di offerta, i pacchetti saranno cari per una fetta della popolazione calcistica. Per combattere la pirateria sarebbe opportuno mantenere prezzi competitivi, concorrenziali e, soprattutto, equi.

Chi scrive vive da anni in Portogallo e segue il calcio tramite SPORT TV e Eleven Sports. Il costo totale per i due abbonamenti è di 30 euro al mese. L’offerta è ricca e, secondo il parere del sottoscritto, la qualità dell’informazione è di altro pianeta rispetto a quella dei salotti italiani.

Fermo restando il costo, in tanti disdicono gli abbonamenti a causa del fatto che i salotti sono ridotti a cabaret di bassa lega. Troppi ex calciatori a cui sono stati assegnati ruoli decisamente troppo superiori alle proprie competenze. Troppe persone con grossi problemi di dizione, troppi personaggi che pontificano prendendo assurde cantonate. Troppo spazio dedicato alle solite 5-6 squadre.