morata as juventus

Buonasera fantallentori.

Ci attende un altro turno turbolento in un’annata assolutamente fuori dalla normalità.

Ci stiamo ormai abituando, purtroppo, ai continui stravolgimenti che la situazione che stiamo vivendo comporta.

Non si giocherà infatti, tra mille polemiche, la partita tra Inter e Sassuolo in seguito ai 4 casi di positività riscontrati tra i nerazzurri.

Come al solito la scelta tra il 6 politico e l’attesa del recupero spetta a voi e alla vostra lega.

Per il resto vediamo nel dettaglio cosa può riservarci la 28^ giornata.

PARMA-GENOA

Si parte con Parma-Genoa nell’ormai consueto anticipo del venerdì.

Torna Kucka e può sempre essere una carta vincente.

Mihaila sta facendo vedere buonissime cose, manca solo la continuità.

Dall’altra parte sono Criscito e Destro i nomi su cui puntare.

Rischio giallo per Brugman e Badelj.

CROTONE-BOLOGNA

Sfida cruciale per i padroni di casa che si trovano a distanza quasi irraggiungibile dalla zona salvezza.

Simy è in grande forma e merita fiducia mentre Messias non trova il gol da tanto tempo e potrebbe sbloccarsi.

Sponda emiliana Soriano e Orsolini hanno ottime possibilità di portare bonus.

Pereira e Schouten non sono buone soluzioni.

SPEZIA-CAGLIARI

Sfida salvezza da brividi quella tra lo Spezia di Italiano ed il Cagliari di Semplici.

Gyasi e Maggiore hanno mostrato una marcia in più in certe partite e dovranno essere determinanti anche in questa occasione.

Non ci sarà Nzola dopo la contrattura rimediata.

Joao Pedro e Godin sono i giocatori che in questo momento possono dare certezze alla squadra e sono quindi quelli su cui punto.

Duncan non mi convince.

VERONA-ATALANTA

Lunch match da non perdere tra Gasperini e il suo allievo Juric.

Faraoni può e deve sfruttare l‘assenza di Gosens per dettare legge sulla fascia.

Anche Barak è una mina vagante che può mettere in difficoltà la difesa bergamasca.

Tra i nerazzurri dico Freuler che non ha giocato martedì ed è sicuramente tra i più freschi. Discorso analogo per Zapata il quale non è partito titolare a Madrid e dovrebbe essere certo del posto a Verona.

Tameze e Ruggeri non sono buone scelte.

JUVENTUS-BENEVENTO

I bianconeri necessitano di una vittoria per continuare a credere in una clamorosa rimonta sull’Inter.

Di fronte un Benevento in grande crisi.

Difficile pensare che Morata possa mancare l’appuntamento con il gol.

Bonucci riprende posto in difesa e può rendersi pericoloso sui calci piazzati.

Squalificato Cuadrado.

Sponda campana Caprari e Improta potrebbero creare qualche problema alla difesa bianconera.

Da evitare Barba, Glik squalificato.

SAMPDORIA-TORINO

Partita importante per il Toro per dare continuità alla bella vittoria con il Sassuolo ma anche per la Samp che vuole ritrovare la vittoria nonostante sia in una zona tranquilla della classifica.

I padroni di casa proveranno a sfondare sulle fasce per cui consiglio Candreva e Jankto.

Lato granata dico Lukic e Belotti che ha bisogno di ritrovare il gol.

Rischio cartellino per Ekdal e Rincon.

UDINESE-LAZIO

Match tanto determinante quanto difficile quello della Lazio, chiamata a superare una delle formazioni più in forma del campionato per restare agganciata al treno Champions.

Pereyra e Stryger Larsen metteranno in affanno i biancocelesti.

Bene Luis Alberto e Acerbi tra i laziali.

Bonifazi e Patric da evitare.

FIORENTINA-MILAN

Sfida non facile per i rossoneri, in particolare considerate le fatiche europee e la situazione infortuni.

Ancora sicuramente indisponibili infatti Romagnoli, Leao, Mandzukic e Calabria.

Mi affido dunque ad Ibra che torna titolare e a Tomori, sempre più una garanzia dietro per Pioli.

Per quanto riguarda i padroni di casa impossibile non puntare sullo straordinario stato di forma di Vlahovic.

Torna poi Castrovilli e può essere una buona occasione affinché dimostri il suo valore.

Sofferenza per Caceres.

ROMA-NAPOLI

Chiude il 28^ turno lo spareggio Champions tra Roma e Napoli.

Mi aspetto una partita aperta a qualsiasi risultato.

Gli elementi che possono deciderla sono, a mio avviso, Karsdorp e Dzeko da una parte e Insigne e Fabian Ruiz dall’altra.

Male Cristante e Mario Rui mentre Di Lorenzo e Bruno Peres sono squalificati.