• Tempo di lettura:2Minuti

Il Milan di Pioli continua con il vento in poppa. I rossoneri hanno conquistato 49 punti in 21 partite. La media è alta. Basti pensare che nel 2017/2018 il Napoli aveva 54 punti e la Juve 53 alla giornata 21. Ed erano proiezioni sui 100 punti.

Con questo ritmo il Milan concluderebbe a quota 88-89 punti. Non essendoci una schiacciassi, lo score sarebbe da scudetto. La squadra di Pioli sta mantenendo questi livelli oramai da giugno, ovvero dalla ripresa post sosta forzata causa lockdown. E nel periodo di stop forzato di Ibra è riuscita a tenere questo passo.

Lo svantaggio rispetto all’Inter è il fatto di dover giocare in Europa. Due anni fa il Napoli rinunciò all’Europa League per puntare allo scudetto. La Stella Rossa è una squadra molto modesta, pertanto i rossoneri potranno andare avanti anche con le riserve. Per evitare di perdere punti in campionato, la strategia potrebbe essere quella di schierare la seconde linee in coppa.

Finché c’erano le coppe, giornata 13, i rossoneri avevano 31 punti in 15 partite, con 9 vittorie e 4 pareggi. Ritmo molto simile. Naturalmente, se i rossoneri punteranno ad andare lontano in Europa League, pertanto inserendo molti titolari, il rischio di perdere punti fondamentali in campionato sarà altissimo.

Per limitare al minimo questi rischi, Pioli potrebbe dare spazio a seconde linee comunque di buon livello o a semi-titolari. Pensiamo a Dalot, Tomori, Kalulu, Tonali, Mandzukic, Meité e Castillejo. La partita di Belgrado si giocherà tre giorni prima del derby, mentre quella di ritorno a Milano sarà disputata tre giorni prima della Roma. In Serbia è altamente probabile che Pioli non porti 4-5 calciatori importanti.

Le partite contro Inter e Roma sono un crocevia troppo importanti. Fondamentale per il Milan sarà non perdere il derby. Negli scontri diretti con le big, i rossoneri hanno battuto Inter, Napoli e Lazio, hanno perso con Juve e Atalanta mentre hanno pareggiato con la Roma. 10 punti in 6 partite, non un brutto score. L’Inter ha invece battuto Napoli e Juve, ha pareggiato con Atalanta, Roma e Lazio e ha perso contro il Milan. Alla luce di questo score, assume importanza ancora maggiore il prossimo derby.