William Gallas, nato a Asnières-sur-Seine, un comune francese di circa 84.000 abitanti, inizia la propria carriera nel 1995 nelle fila del Caen con cui vince la Division 2 trascinando il club verso la promozione in Division 1. Passano due anni e per Gallas è tempo di fare il salto di qualità, William accetta l’offerta dell’Olympique Marsiglia.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è williamgallaschelsea-1024x683.jpg
Photo by Standard.co.uk

Gallas diventa un pilastro del Marsiglia, nel quale milita per quattro anni collezionando 101 presenze. Le qualità del giocatore spiccano sin da subito, la personalità dentro e fuori dal campo fanno di Gallas un leader. Dall’altra parte della Manica l’allenatore del Chelsea Claudio Ranieri lo vuole fortemente e Gallas saluta la Francia, per approdare in Premier League. William è il rinforzo ideale per la difesa dei Blues, in cui il giocatore si adatta come regista davanti la difesa, difensore centrale e all’occorrenza anche terzino sinistro.

I primi tre anni a Stamford Bridge sono avari di risultati ma nel 2004 arrivano i primi trionfi, sulla panchina dei Blues arriva Josè Mourinho. La squadra londinese vince due Premier League consecutive, 2004/2005 – 2005/2006. Ad Agosto del 2006 Gallas, dopo 159 presenze, lascia il Chelsea ma non cambia città. Londra ha tante squadre e William passa all’Arsenal, piazza altrettanto prestigiosa. Nell’operazione di mercato che porta Gallas nel North-LondonAshley Cole passa invece al Chelsea.

William Gallas con la maglia dell'Arsenal
Photo by Daily Express

Gallas prende subito le redini del reparto arretrato stregando Arsène Wenger che dopo l’addio di Thierry Henry, lo nomina capitano. Oltre la fascia per Gallas arriva anche la storica maglia numero 10, che fu di Dennis Bergkamp. Il classico numero 10 a un difensore, cosa atipica ma tremendamente affascinante.

Il prestigio della fascia, il fascino della maglia e la personalità del giocatore, ingredienti per un mix esplosivo, proprio come il carattere di Gallas, che a volte va fuori dagli schemi. Dopo un derby contro il Tottenham finito 4-4 il giocatore si lascia andare ad alcune dichiarazioni polemiche e Wenger decide di togliergli la fascia, Gallas era già finito nel mirino della critica dopo essere stato beccato mentre fumava una sigaretta.

Il comportamento del giocatore dei Gunners non passa inosservato nello spogliatoio, con cui Gallas è ai ferri corti. La storia d’amore tra il francese e l’Arsenal finisce nel 2010 quando il giocatore viene svincolato e si accasa al Tottenham.

William Gallas con la maglia del Tottenham
Photo by Mirror.co.uk

I rivali di sempre, l’altra faccia del Nord di Londra, Gallas al Tottenham è quello che non ti aspetti. I tifosi storcono il naso ma l’allenatore Harry Redknapp cerca di portare il sereno. Le 61 presenze con la maglia degli Spurs sono l’ultimo capitolo della vita calcistica londinese del francese che dopo tre anni saluta la City per trasferirsi in AustraliaWilliam diventa il primo giocatore francese a militare nel campionato australiano.

Il numero 10 sulle spalle, personalità da vendere ma un carattere fumantino, giocare al Chelsea, per l’Arsenal e nel Tottenham è cosa da matti, questo era William Gallas.