Inter logo

Il noto account Swiss Ramble ha riportato un prospetto con tutti i numeri del bilancio dell’Inter, mostrando il confronto rispetto all’esercizio precedente.

Come si evince, causa situazione contingente dovuta alla pandemia di covid-19, la società nerazzurra ha registrato un calo di fatturato rispetto al 2019.

Il fatturato netti è sceso da 370 a 302 milioni di euro. C’è stato un calo negli introiti commerciali e da diritti TV. Gli ingaggi sono aumentati sono leggermente, mentre sono state effettuate maggiori plusvalenze.

Questo grafico mostra i trend finanziari con le differenze tra 2019 e 2020.

Questo grafico mostra le differenze rispetto agli esercizi precedenti in termini di fatturato, spese, margine operativo, utile/perdita, indebitamento e trasferimenti.

Per quanto riguarda le spese, sono aumentati i costi ma anche gli ammortamenti. Nel riquadro “profit/loss” (utile/perdita) si evince un aumento netto del rosso, che sfiora i 100 milioni di euro (97), mentre al lordo supera questa soglia (102).

Se fino alla scorsa stagione le casse dell’Inter erano floride, questa contingenza, unita naturalmente ai noti problemi di Suning, ha peggiorato notevolmente la situazione.

L’Inter è in vendita. Un nuovo acquirente dovrà accollarsi questi debiti e, prima di poter investire sul mercato, sarà chiamato a cedere e a rimettere in sesto questi conti.