Gallardo sogna il Real Madrid. Le Merengues lo hanno messo nella short list

Zinedine Zidane non è a rischio al momento, ma al Real non capiscono molte delle decisioni del tecnico marsigliese, tra cui la sua mano morbida con alcuni giocatori come Odegaard, Jovic.

L’Alcoyanazo e l’eliminazione della Supercoppa contro l’Athletic Bilbao hanno ulteriormente dilapidato il credito nutrito presso la società.

Florentino Perez non prenderà alcuna decisione fino al 24 febbraio, data in cui i Blancos sfideranno l’Atalanta nel match di andata degli ottavi di Champions.

La gestione di Zidane di calciatori come Isco, Marcelo, Mariano, Militao, Odriozola, Vinicius, Valverde e Odegaard è sotto la lente di ingrandimento. Nel match di ieri perso clamorosamente contro l’Alcoyano, risalta la mancanza di istruzioni impartite ai giocatori quando la squadra è stata chiamata a recuperare.

Marcelo Gallardo, tecnico del River Plate, è molto apprezzato dagli addetti ai lavori. 45 anni appena compiuti, el Muñeco allena la squadra di Buenos Aires dal 2014. Al Monumental il tecnico nativo di Merlo è un’istituzione e la sua perizia tattica ha oltrepassato i confini sudamericani.

Sarebbe naturalmente un rischio, in quanto verrebbe catapultato da un calcio totalmente diverso, decisamente poco competitivo, a un club il cui imperativo è vincere. Florentino intanto sta ponderando questa scommessa affascinante. Se Zinedine Zidane non dovesse vincere trofei, tantomeno convincere, entro fine anno l’addio sarà inevitabile. Ed el Muñeco intanto sogna…