La Roma impatta 2-2 nel big match delle 12:30 con l’Inter e certifica una ritrovata competitività messa troppo spesso in discussione. Più che il pareggio, comunque importante ai fini della classifica, ciò che ha impressionato è la crescita generale della squadra.

La Roma ha un grande potenziale

La compagine giallorossa sta dimostrando da inizio campionato di avere un’idea di gioco innovativa. Fonseca, troppo spesso sottovalutato, ha saputo superare i venti avversi della stampa romana e a cementare un gruppo giovane ma estremamente talentuoso. I 34 punti in classifica sono ampiamente meritati e frutto di un’idea di calcio capace di esaltare tutti gli interpreti (Villar in particolare) e di rilanciare calciatori che sembravano ormai fuori dai piani tecnici (Karsdorp). Una base interessante non solo per il presente ma anche per il futuro. La Roma infatti dà l’idea di essere una squadra con potenziale altissimo, da puntellare certamente, ma in grado di regalare grandi gioie ai propri tifosi.

I Friedkin garanzia per la Roma

Il cambio di proprietà ha permesso alla Roma di trovare una serenità societaria troppo spesso minata dall’aleatoria gestione Pallotta. Il magnate di Boston ha sempre osservato da lontano l’andamento della squadra, una mancanza che probabilmente in una piazza come quella giallorossa è difficile da assorbire e da controllare. La vicinanza di Ryan Friedkin, figlio di Dan, permette così di avere feedback continui da Trigoria senza lasciare adito a dubbi e incomprensioni. La Roma sembra dunque avere finalmente una coesione a tutti livelli che permette a Fonseca di pensare solo al campo, lavorando sui suoi concetti.

Quale ruolo in questo campionato?

Attualmente terza in solitaria con 34 punti dopo 17 giornate, la Roma si trova a 6 punti dal Milan capolista. E vedendo quanto prodotto in campo, in un campionato altamente equilibrato, non è impossibile immaginarla in lotta scudetto fino alla fine. Vincere? Forse no, ma non sarebbe certamente un problema. Del resto, Roma non è stata costruita in un giorno.

Roma