Si parte sabato alle 12.30 con il big match della giornata, Fiorentina-Milan. Un incontro importante per la squadra toscana, quarta in classifica con 13 punti dopo otto giornate, che proverà a ridurre il gap dalle ragazze rossonere. Fiorentina impegnata mercoledì prossimo nell’andata dei sedicesimi di finale di Champion’s League e con alcune giocatrici che sono da poco rientrate dalla nazionale dopo la trasferta in Danimarca per le qualificazioni ai campionati europei. Un impegno dunque, che arriva in questo momento della stagione denso di carichi di lavoro. Daniela Sabatino, dall’alto della classifica cannonieri del torneo, cercherà in tutti i modi di bloccare un Milan che sta disputando un ottimo campionato. Sette vittorie ed una sola sconfitta (con lo Juventus Women a punteggio pieno), Valentina Giacinti ad un solo gol dalla vetta della classifica marcatori ed una difesa di ferro con soli 4 gol subiti nelle prime otto giornate.

Sabato alle 14.30 scenderanno in campo Napoli-Juventus. Incontro sulla carte senza storia per le ragazze campane che dovranno vedersela con le campionesse d’Italia. Per il Napoli un pareggio e sette sconfitte in questo primo terzo del campionato. Il presidente Raffaele Carlino farà di tutto per non far retrocedere la compagine napoletana in serie B, anche perché in questo momento la salvezza non è poi così distante. Tutt’altro discorso in casa bianconera, con le ragazze allenate da Rita Guarino che continuano ad inanellare record in questi primi tre anni dalla fondazione. 8 su 8 in campionato, miglior attacco e miglior difesa a pari merito con il Milan. Cristiana Girelli capocannoniere a pari merito con l’attaccante viola Sabatino. Due belle notizie per il team di Torino, il pieno recupero di Sara Gama ed il test finalmente negativo al covid per Cecilia Salvai. Purtroppo la danese Pedersen invece è risultata positiva nell’incontro tra Danimarca-Italia e resterà a casa in quarantena.

Domenica due incontri alle 12.30 Hellas Verona-Empoli e Bari-Sassuolo.

Per le scaligere, una prima parte del campionato non eccellente. Troppe le 5 sconfitte in 8 gare e solo 4 gol fatti. I punti sono 7, e mister Pachera sta valutano un cambio modulo per un gioco più offensivo. Empoli a 13 punti, squadra che proprio oggi ha comunicato di aver ceduto Marta Varriale, protagonista assoluta della promozione in serie A lo scorso campionato, al Como. Doppia cessione in due giorni quindi, dopo la partenza di Serena Boaglio al Napoli.

Tra Bari e Sassuolo, il risultato appare scontato alla stregua di Napoli-Juventus. Bari penultimo in classifica con 3 punti. Una sola vittoria e sette sconfitte per le ragazze pugliesi non sono un buon biglietto da visita per affrontare le nero-verdi di Reggio Emilia che vincendo potrebbero approfittare di un passo falso del Milan e portarsi al secondo posto in classifica. Affamata di gol Kamila Dubcovà a 7 reti cercherà con lo sventurato Bari di portarsi in prima posizione per reti fatte.

A chiudere la non giornata le ultime due gare in programma domenica alle 14.30 Inter-San Marino e Roma-Florentia.

Inter a metà classifica con 11 punti a fronte di 3 vittorie, 2 pareggi e 3 sconfitte. Le ragazze allenate da Attilio Sorbi, qualificatesi da poco ai quarti di finale di Coppa Italia, non dovrebbero aver problemi contro il San Marino, fermo a 5 punti in classifica e con lo spettro retrocessione ad un passo. Inter peraltro reduce dall’ottimo pareggio esterno con l’Empoli. San Marino invece eliminata in coppa Italia 5-1 dalla Fiorentina ed alla ricerca di qualche gol in campionato (solo 3 fino ad ora) per muovere la classifica.

Roma che si affida a Paloma Lazaro per scardinare la difesa della Florentia, che dal canto suo con una vittoria aggancerebbe in classifica le giallorosse a quota 12. Un incontro tra squadre di metà classifica che non hanno problemi di retrocessione ne sogni di gloria di vincere il titolo.