L’Outcasts FC è una denominazione riferita ai “ribelli del Manchester United”. Si trattava di calciatori che si rifiutarono di accettare le pressioni della Football Association per sciogliere la Players’ Union. Quest’ultimo è il sindacato dei calciatori ora noto come PFA. La FA aveva imposto un tetto salariale di 4 sterline al mese per i calciatori.

Inoltre, la federazione non voleva saperne di prevedere un indennizzo per i calciatori infortunati. Per questo motivo, i calciatori dello United diventarono “Gli emarginati”.

La prima riunione della Players’ Union si tenne nel dicembre 1907 presso l’Imperial Hotel di Manchester. Billy Meredith, una stella dell’epoca che giocò per City e United, e Charlie Roberts, il primo calciatore dei Red Devils ad essere convocato in nazionale, condussero la riunione.

L’obiettivo del sindacato era quello di conseguire la libertà contrattuale e finanziaria, di migliorare le condizioni dei calciatori infortunati in campo e di potersi tutelare nei confronti del potere della FA. Meredith era stato squalificato nel 1903 con l’accusa di calcioscommesse.

Uno dei punti di svolta nella creazione della Players’ Union fu la morte di Toomy Blackstock. Il calciatore inglese, allora 24enne, aveva disputato 38 presenze per il Manchester United. Blackstock morì in un incidente in campo in un match contro il St Helens Rec nell’aprile del 1907. La partita continuò dopo che fu portato fuori dal campo e all’intervallo i suoi compagni di squadra appresero che il corpo di Blackstock era stato condotto direttamente all’obitorio. La sua famiglia non ottenne alcun risarcimento finanziario perché il referto medico indicò che il decesso era avvenuto per cause naturali.

Dopo due anni di battaglie, i calciatori del Manchester United riuscirono a convincere la FA a inserire un risarcimento per i calciatori infortunati. Nel 1909, i calciatori di Newcastle United, Oldham Athletic ed Everton annunciarono il loro sostegno ai Red Devils affinché potessero tornare nella Players’ Union. La FA accettò la richiesta e prevedette indennizzi per i calciatori infortunati. Il salary cap fu alzato contestualmente, ma rimase in vigore fino al 1960.

A titolo di curiosità, in copertina mostriamo questa rappresentazione nel Manchester Evening News di Billy Meredith (il principale ideologo del sindacato) come Guy Fawkes. Quest’ultimo era membro di un gruppo di cospiratori cattolici che tentarono di assassinare il re Giacomo I e tutti i membri del parlamento inglese