Sembra essere arginato il focolaio di Covid-19 che ha colpito la Roma: i tamponi effettuati oggi su tutto il personale di Trigoria hanno dato tutti riscontro negativo. Dopo le positività degli scorsi giorni di Dzeko, Santon, Fazio, Kumbulla, Pellegrini e Boer, pertanto, non risultano esserci altri positivi.

La situazione di emergenza ha tuttavia scosso la società giallorossa che sta correndo ai ripari stringendo molto le misure di sicurezza nel centro sportivo: gli allenamenti saranno in forma individuale per una settimana con i giocatori che si cambieranno prima e dopo la sessione in stanze singole e saranno obbligati a mangiare al sacco. La cadenza dei tamponi resterà sui due giorni, data l’ingente spesa effettuata fino ad adesso dalla società per effettuarne circa ottomila.

La Asl ha fatto poi il resto, dando ai giocatori entrati in contatto con i positivi di poter svolgere il tragitto da casa a Trigoria senza fermarsi e negando il trasferimento dei convocati nelle rispettive nazionali.