Christian Eriksen è un nuovo calciatore dell’Inter. Suning ha elevato ulteriormente i target, acquistando un calciatore top. Il danese proviene dal Tottenham, con il quale ha militato dal 2013-2014. Eriksen è cresciuto di anno in anno, arrivando ad attirare l’attenzione di tanti top club mondiali. L’Inter se lo è assicurato al momento opportuno. Conte avrà quindi un potenziale tesoro.

Dal suo esordio in Premier, Eriksen ha creato più occasioni di tutti, ben 571, 20 in più di Ozil, secondo classificato. Per quanto riguarda le grandi occasioni create, in pratica mettere un compagno davanti alla porta, Eriksen è arrivato a quota 73, a fronte degli 84 di De Bruyne. Il belga è però esaltato dal gioco di Guardiola e dalla forza della squadra.

Da quando è arrivato agli Spurs, Eriksen ha servito 62 assist, 2 più di De Bruyne, essendo leader anche in questa speciale classifica. Molti di questi assist sono arrivati da calcio piazzato. Il danese è un maestro nel mettere il pallone sulla testa o sul piede dei compagni. Con 51 gol segnati, il suo coinvolgimento nelle reti è quindi pari a 113 (somma gol + assist). Nella top 5 troviamo calciatori molto offensivi. Al terzo posto figura Lukaku (passato all’Inter in estate) con coinvolgimento in 126 gol, mentre il primo è Aguero, altro centravanti.

Eriksen ha poi segnato 8 gol su punizione in Premier dal suo debutto con il Tottenham, due in più del secondo (Sigurdsson). I gol da fuori area dal suo debutto sono stati 23, cinque in più del secondo, sempre Sigurdsson.

Conte sta per ritrovarsi quindi con un recordman, un calciatore che viene coinvolto in tantissimi gol, nonché pericolosissimo da calcio di punizione, forte negli assist e nel creare occasioni. In rosa non c’è nessun calciatore così completo ma neanche qualcuno che gli si avvicini minimamente.