Dal 2014 ad oggi sono saltati ben 19 crociati a calciatori della Roma. Il dato è triste e assolutamente negativo, a dimostrazione del fatto che non può essere solo sfortuna.

Strootman si è infortunato al crociato 2 volte (2014 e 2015), così pure Florenzi (2016, 2017) e Bouah (2018, 2019). Altri calciatori della Roma che si sono rotti il crociato sono stati Capradossi, Ponce, Nura, Rudiger, Mario Rui, Emerson, Luca Pellegrini, Ganea, Karsdorp, Calafiori, Bianda e Zappacosta. Purtroppo nell’ultimo weekend anche Zaniolo si è rotto il crociato.

Abullahi Nura prometteva benissimo ed era devastante nei match della Primavera. Il terzino nigeriano si è purtroppo ritirato, non avendo mai recuperato dall’infortunio. Tra i calciatori che hanno recuperato pienamente figurano invece Rudiger, Mario Rui ed Emerson. La speranza è che Zaniolo torni al top già dalla prossima stagione.

Questo numero enorme di crociati rotti tra i calciatori della Roma non può quindi essere un caso. I campi di allenamento di Trigoria sono stati messi sotto accusa, ragion per cui la società ha predisposto interventi sul terreno da gioco dei campi del Bernardini. Questi campi erano finiti sotto accusa per essere reputati troppo rigidi, quasi come se si giocasse sull’asfalto.