• Tempo di lettura:3Minuti

Quello di Mauro Icardi è probabilmente il tormentone di questo calciomercato estivo che sta iniziando a sparare i primi botti. Come noto, il centravanti argentino è ai margini del progetto Inter, dal quale si è autoescluso. I contatti con la Juventus vanno avanti da tempo e la squadra bianconera è la più accreditata a portarsi a casa Icardi. La Juventus non si vuole svenare sul prezzo del cartellino e, assieme a Wanda Nara, punta a sfruttare i contrasti con l’Inter e un contratto in scadenza tra due anni.

Dal canto suo, il Napoli è alla finestra. Gli azzurri sono una destinazione gradita, ma sempre una seconda scelta per Icardi e la femme fatale Wanda Nara.

Dove potrebbe spingersi il Napoli

In molti stanno parlando di un Napoli pronto a fare follie per Icardi, offrendogli un ingaggio di 10 milioni. Parlano anche di 60 milioni da offrire all’Inter. Cifre chiaramente fantascientifiche, almeno per quanto riguarda gli ingaggi. Con un grosso sforzo, De Laurentiis è pronto a pagare poco più di 10 milioni lordi per l’ingaggio di James, cifra favorevole a seguito del Decreto Crescita. E, a livello mediatico e di ritorni economici, Icardi non è paragonabile a James.

Pagare uno stipendio netto di 10 milioni a Icardi significherebbe corrispondergli un lordo di circa 19 milioni, il che è assolutamente fuori dalla realtà per il modus operandi del Napoli.

Qualora ci fosse l’opportunità di acquistare Icardi, il Napoli potrebbe mettere sul piatto i soldi del cartellino. Nel senso che l’Inter chiede 70 milioni ma, se i rapporti non si ricuciranno, l’acquirente potrà acquistare il bomber argentino a cifre sicuramente inferiori. Già il discorso del cartellino implicherebbe una cessione per il Napoli, probabilmente quella di Lorenzo Insigne, per il quale servono comunque acquirenti disposti a pagare 80 milioni per il suo cartellino.

In pratica Icardi guadagna 4,5 milioni netti a stagione, proprio come Lorenzo Insigne. Ciò corroborerebbe la tesi secondo cui l’unico modo per prendere Icardi è cedere Insigne. Le cifre dell’accordo potrebbero essere riviste verso l’alto, ma di certo non fino a 10 milioni netti. Cedendo Verdi e Ounas, il Napoli dovrebbe comunque prende un Lozano, che non guadagnerebbe meno di 2,5 milioni di euro netti a stagione.

Ricapitolando

La Juve flirta con Icardi, ma ancora non ha portato avanti alcun affondo, fiduciosa di una rottura definitiva con l’Inter. Il Napoli è disposto a offrire a stretto giro per il cartellino (le cifre non sono note), ma deve necessariamente vendere un giocatore (Insigne il principale indiziato) e a livello di ingaggio potrebbe sicuramente spingersi oltre i 4,5 milioni di euro a stagione, ma non avvicinandosi ovviamente ai 10 di cui si parla.