• Tempo di lettura:3Minuti

La situazione Icardi va avanti da troppo tempo ed è alquanto stucchevole. Da molto prima che gli venisse tolta la fascia, i contrasti erano evidenti. Dopo una prima parte di stagione con molti gol, l’argentino ha avuto un crollo del rendimento, segnando pochissimo al di là dei rigori. Crollo ovviamente addebitabile a questioni extracalcistiche.

Oggi Icardi ha rotto il silenzio, scrivendo un messaggio su Instagram. Messaggio che arriva dopo le allusioni di Spalletti: “Da qui in avanti parlo solo di chi c’è e ha a cuore le sorti dell’Inter. Non ne parlerò più”. Il punto è che Spalletti è l’allenatore dell’Inter e vuole avere a disposizione gente che lotti per la maglia e lo dimostri con i fatti.

Uno stralcio del messaggio di Mauro Icardi

 

Icardi vuole cercare di far capire che non è un traditore ma un tradito. Tuttavia, in realtà, con i suoi comportamenti e quelli della moglie Wanda Nara, non sta dimostrando né attaccamento alla maglia né professionalità. Da quando sono sorti i contrasti la squadra ha perso tanti punti in campionato, venendo risucchiata nella lotta per il quarto posto. Poi, come si dice, il diavolo ci ha messo le corna e, all’ultimo respiro del match contro la Fiorentina, è arrivata la vergognosa decisione dell’arbitro Rosario Abisso, che si è inventato un rigore per la Fiorentina.

Questa querelle sta facendo il male dell’Inter. La rosa non è ovviamente attrezzata per le prime due posizioni, ma prima di questa tempesta aveva scavato un solco con il quinto posto. Un terzo posto tranquillo sarebbe il reale valore dell’Inter, ma queste faccende extracampo, con sempre nuovi e stucchevoli capitoli della querelle, stanno danneggiando la squadra.

Icardi si sta preparando il terreno per tornare a giocare. Come abbiamo scritto a più riprese, un ritorno di Icardi nel modo giusto non potrà che fare bene all’Inter, ma è necessario fare i giusti passi.

Intanto il giocatore ha buttato benzina sul fuoco, scrivendo: “Non so se ora ci sia amore per l’Inter da parte di chi prende le decisioni”. Una persona che ha a cuore le sorti dell’Inter fa chiarezza sulle condizioni fisiche: o spieghi nei dettagli i motivi per cui sei out, oppure, se stai bene (cosa che pensano in molti) rientri in campo e dai il tuo prezioso contributo alla causa. Le parole se le porta via il vento, i fatti sono invece fondamentali. Ribadiamo il concetto per l’ennesima volta: per partecipare alla prossima Champions l’Inter ha bisogno di Icardi, ma l’argentino deve essere lui a fare il passo, mettendosi a disposizione e dimostrando di amare la maglia nerazzurra.